Martedi 6 Dicembre

Volley, l’Italia ci riprova domani. Bonitta consapevole: “una sconfitta meritata”

AFLO

L’Italia ci riprova domani! Le azzurre sconfitte oggi dall’Olanda cercheranno domani la qualificazione matematica a Rio 2016

La Nazionale italiana di pallavolo femminile ha incassato la sua prima sconfitta al torneo di qualificazione olimpica oggi, a Tokyo, contro l’Olanda. Le azzurre non sono riuscite a mettere in difficoltà le loro avversarie, ma riproveranno a staccare il tanto desiderato pass per le Olimpiadi di Rio domani. Alle 12.10 italiane, infatti, Del Core e compagne scenderanno in campo con il Giappone padrone di casa.

italvolleyUn match difficile, contro una formazione molto forte in difesa, sostenuta da 10.000 tifosi. Con una vittoria ci sarebbe la certezza aritmetica della qualificazione per il Torneo di Rio 2016, che potrebbe arrivare anche nel caso in cui nelle gare precedenti alla nostra arrivasse la contemporanea sconfitta della Thailandia, opposta alla Corea, e del Perù contro l’Olanda. “Una sconfitta meritata, non c’è nulla da dire. L’Olanda ha giocato una pallavolo di alto livello, soprattutto in battuta e nelle transizioni d’attacco, nelle rigiocate. Credo che questa forza fisica e questa capacità tattica, siano delle armi micidiali che hanno portato le olandesi ad essere molto vicine alle squadre più forti del mondo. Noi abbiamo giocato due set alla pari sino al 20-21, poi la loro battuta ha scavato qualche punto nei finali. Nel terzo non essendo abituate a questo ritmo abbiamo un po’ pagato lo sforzo. Adesso dobbiamo resettare tutto. L’Olanda è più forte di noi: adesso ci aspettano il Giappone e poi il Kazakhistan“, ha dichiarato il ct azzurro Bonitta dopo la sconfitta di oggi.

monica de gennaroAdesso ci aspettano due partite in cui cercheremo di dare il meglio di noi. L’unico rammarico è quello di aver lasciato andare un po’ il terzo set“, ha aggiunto Anna Danesi. “Abbiamo 24 ore per concentrarci e prendere quei punti che ci mancano. Guardiamo quello che abbiamo fatto sino ad adesso: abbiamo vinto quattro partite e ne abbiamo persa una che in un torneo come questo ci può stare. Ci aspettano due gare con Giappone e Kazakhstan dove buttare tutte le nostre risorse e portare a casa la qualificazione“, ha spiegato Monica De Gennaro. “Ce la siamo giocata bene nei primi due set sino al 20, dopodiché non siamo riuscite a capitalizzare. Loro hanno un giocatore molto forte come la Sloetjes a cui si sono potute appoggiare nei momenti difficili. Secondo me la grossa differenza l’hanno fatta in battuta che ci ha mandato in difficoltà in ricezione e ci ha impedito di costruire il nostro gioco“, ha concluso Alessia Gennari.