Sabato 3 Dicembre

Vela: tutto pronto per la 151 Miglia-Trofeo Celadrin

Fabio Taccola

Una grande 151 Miglia-Trofeo Celadrin in arrivo 

È una 151 Miglia-Trofeo Celadrin da record quella che prenderà il via da Livorno giovedì prossimo, 2 giugno, alle quattro del pomeriggio: ad oggi, quando manca una settimana alla partenza, sono infatti 207 le barche iscritte alla settima edizione di questa ormai celebre regata d’altura organizzata da Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa con la collaborazione dello Yacht Club Livorno, Marina di Punta Ala e Porto di Pisa, e con la partnership del main sponsor sponsor Celadrin, brand della casa farmaceutica Pharmanutra, di Rigoni di Asiago, SLAM Advanced Technology e Acqua San Bernardo.

Fabio Taccola

Fabio Taccola

Oltre 200 barche, divise nelle classi ORC International e IRC, sono un numero strabiliante per una regata nata neanche dieci anni fa e cresciuta in un periodo socio-economico complicato, in cui molti altri eventi sono spariti dal calendario: eppure, grazie a un lavoro straordinario dell’organizzazione, con una cura quasi maniacale di ogni aspetto prima, durante e dopo la regata, a un percorso azzeccato sotto ogni punti di vista – partenza da Livorno, passaggi a Marina di Pisa e all’altezza della Gorgona, doppiaggio dell’isolotto della Giraglia, poi giù verso le Formiche di Grosseto, dopo aver sfiorato l’Elba, prima dell’arrivo al Marina di Punta Ala – e al conseguente passaparola tra i regatanti, la 151 Miglia-Trofeo Celadrin è diventata in pochi anni “La Regata” e i numeri di questa nuova, attesa edizione sono lì a testimoniarlo.

Fabio Taccola

Fabio Taccola

Se in acqua sarà spettacolo, con la sfida tra barche come il SuperNikka del patron della regata Roberto Lacorte, i Maxi Ourdream di Rigoni di Asiago (detentore del record stabilito nel 2011 con il tempo di 16 ore e 25 minuti), Pendragon di Nicola Paoleschi, Atalanta 2 di Carlo Puri Negri, My Song di Pierluigi Loro Piana e Itacentodue di Adriano Calvini, il Farr 62 Durlindana 3 di Giancarlo Gianni, lo Scuderia 50 Altair 3 di Sandro Paniccia e il TP 52 Xio di Marco Serafini, anche a terra non mancheranno gli appuntamenti e le iniziative che coinvolgeranno gli equipaggi, a partire dalle due feste che aprono e chiudono l’evento.
La prima, il Crew party in programma mercoledì 1mo giugno, dalle ore 20, a Marina di Pisa, quest’anno si svolgerà in una nuova location di grande impatto, la celebre Villa Bondi, una struttura d’epoca completamente ristrutturata che si affaccia sul mare, mentre la seconda, il consueto Dinner party finale, è in programma nei magnifici spazi all’aperto dello Yacht Club Punta Ala, con inizio alle 20:30 di sabato 4 giugno.
In mezzo, le 151 miglia della regata, che saranno vissute live sia con il tracking di Yellowbrick che sui social ufficiali dell’evento (sul sito www.151miglia.it i dettagli), con i tanti Maxi Yachts a caccia del record – sempre che ci siano le condizioni meteo giuste – nonché della vittoria del Trofeo Challenge riservato al primo scafo al traguardo in tempo reale, e con le altre decine di imbarcazioni che hanno nella 151 Miglia l’appuntamento clou della stagione, in lizza per i trofei Overall e di classe nei raggruppamenti ORC International e IRC. Barche che prima della partenza saranno ormeggiate tra il nuovo Porto di Pisa e il Porto di Livorno, realtà unite da un rinnovato servizio di navette (qui per le prenotazioni: http://us7.campaign-archive1.com/?u=11f0f7507d2e9f0cb1ffa1071&id=c840a4e1b6) e in cui i partecipanti troveranno due distinti info point, dove reperire tutte le informazioni e, dalle ore 16 del 31 maggio, ritirare le borse della 151 Miglia riservate a ciascun armatore (questo per chi avrà già perfezionato l’iscrizione on line).
La 151 Miglia-Trofeo Celadrin, che come già sottolineato partirà da Livorno il 2 giugno per concludersi a Punta Ala, è una delle principali tappe del Campionato Italiano Offshore e fa parte di una combinata, che si aggiunge a quella tra la 151 Miglia e il Gavitello d’Argento, che comprende la Regata degli Isolotti (27 maggio) e la Giraglia Rolex Cup (16 giugno), oltre ad essere l’ultimo appuntamento del Trofeo Arcipelago Toscano.
Ulteriori dettagli e informazioni sul sito www.151miglia.it