Domenica 4 Dicembre

Vela: a Punta Ala per il Gavitello d’Argento-YC Challenge Trophy Bruno Calandriello

foto Fabio Taccola

Tutto pronto a Punta Ala per il Gavitello d’Argento-YC Challenge Trophy Bruno Calandriello

Dodici team, trentasei barche d’altura, più di 300 velisti che per tre giorni saranno impegnati in una serie di regate tecniche tra le boe e in una prova costiera tra le isole dell’Arcipelago toscano: sono i numeri della terza edizione del Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello, la competizione per squadre di circolo che da oggi, venerdì 20 maggio, fino a domenica 22, si svolgerà nelle acque che circondano il promontorio toscano di Punta Ala.

Organizzato dallo Yacht Club Punta Ala, con il supporto degli sponsor Pharmanutra, Prysmian e Slam, lo YC Challenge Trophy Bruno Calandriello, che quest’anno rappresenta anche una delle occasioni più importanti per festeggiare i 40 anni del sodalizio toscano fondato nel 1976 e presieduto per molto tempo proprio dal Professor Bruno Calandriello, è una sfida riservata ai circoli velici, ognuno con una squadra formata da due scafi d’altura con certificato di stazza IRC e uno con certificato ORC International, che alla sua terza edizione continua a suscitare sempre più interesse. Lo conferma la lista dei circoli che hanno risposto al richiamo dello YCPA e che saranno presenti con un proprio team: dal defender in carica, il celebre Yacht Club Costa Smeralda, all’altrettanto noto Yacht Club Italiano di Genova, passando per lo Yacht Club Parma, Club Nautico Marina di Carrara, Circolo Nautico e della Vela Argentario, Circolo Nautico Riva di Traiano, Circolo Canottieri Orbetello, Club Nautico Follonica, Circolo della Vela Erix, Yacht Club Chiavari e il sodalizio di casa, lo YC Punta Ala presieduto da Alessandro Masini, in acqua con due squadre.

Dodici team, con barche di punta del circuito di vela d’altura come Ulika, Stella, WB Five, Chestress3, Aurora, Orbit Farr Marmo, Pierservice Luduan, Cippa Lippa 8, Cronos 2 e Vulcano 2, in acqua per la conquista del trofeo challenge dedicato alla memoria di Bruno Calandriello e per i premi riservati, singolarmente, ai primi classificati overall dei raggruppamenti IRC e ORC International, oltre che per il trofeo della combinata con la 151 Miglia-Trofeo Celadrin, la regata d’altura con partenza il 2 giugno da Livorno (e arrivo a Punta Ala), che nel frattempo ha già superato quota 190 barche iscritte.

Nel frattempo l’appuntamento è per domani, sul magnifico campo di regata di Punta Ala, con la prima delle tre giornate di questa terza edizione del Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello.

Per maggiori informazioni: www.puntalagavitello.it