Martedi 6 Dicembre

Un lampo di Morata regala la Coppa Italia alla Juventus: Milan (senza Europa) all’inferno

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Juventus cinica, Milan beffato nel finale: la rete di Morata nel secondo tempo supplementare regala la Coppa Italia ai bianconeri

LaPresse - Jennifer Lorenzini

LaPresse – Jennifer Lorenzini

Una rete di Alvaro Morata appena entrato nel secondo tempo supplementare regala il doppio double campionato-Coppa Italia alla Juventus. Si tratta dell’11esima vittoria nella competizione nazionale per la squadra di Allegri, che costringe il Milan a dover guardare ancora un altro anno l’Europa dalla tv, mentre sorride il Sassuolo che guadagna così la sua storica qualificazione. Eppure la squadra di Brocchi ha forse giocato la migliore gara stagionale davanti agli occhi del presidente Berlusconi oltre che del Presidente della Repubblica Mattarella, non riuscendo però a violare la porta difesa per l’occasione da Neto.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

L’avvio di match è di marca rossonera, con la squadra di Brocchi molto aggressiva e pronta a sfruttare le ripartenze. La Juve non sembra in una delle sue solite serate (lo dicono le palle perse) anche se all’8′ Pogba chiede timidamente un penalty. L’arbitro Rocchi non lo concede e Bonaventura riparte pericolosamente in contropiede, anche se la vera occasione per l’ex atalantino è al 13′ quando da due passi di piatto gira verso Neto un cross dalla destra di Calabria ma la palla termina a lato. Nel primo tempo c’è tanto Milan (superiore in tutto) e poca Juventus, malgrado Allegri cerchi di scuotere i bianconeri, che al 23′ fanno arrivare al tiro De Sciglio (alto) e poi Bonaventura, con Neto costretto alla parata in due tempi. Nel finale di tempo, al 39′ è ancora il Milan a fare paura: combinazione Honda-Poli la cui conclusione termina alta.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Nella ripresa, si parte con gli stessi temi anche se la Juventus sembra più pimpante ed al 4′ Donnarumma è costretto a smanacciare rasoterra un cross pericoloso di Lemina con Mandzukic che era pronto a depositare in rete. Calabria crea problemi sulla fascia ad Evra, sostituito da Alex Sandro il cui ingresso dà nuova linfa alla manovra bianconera, tanto che al 24′ ancora Donnarumma è protagonista su un tiro di Pobga deviato verso la sua porta da un difensore milanista. Alla mezz’ora Allegri cambia anche l’altro esterno, inserendo l’offensivo Cuadrado al posto di Lichtsteiner nel tentativo di chiudere il match entro il 90′. Nel finale, Brocchi inserisce Niang per Poli, ma le due squadre vanno ai supplementari.

LaPresse - Jennifer Lorenzini

LaPresse – Jennifer Lorenzini

Al 13′ del primo tempo un errore di Montolivo permette a Mandzukic di servire Pogba il cui tiro permette a Donnarumma di farsi apprezzare, poi al 14′ rovesciata di Bacca in area dopo una respinta difettosa di Alex Sandro ma la palla termina alta. All’inizio del secondo tempo supplementare, Allegri inserisce Morata per Hernanes e Brocchi è costretto a rinunciare a Montolivo inserendo Josè Mauri. Ed è lo spagnolo alla prima occasione a segnare la rete del vantaggio bianconera, servito da Cuadrado e mandando in visibilio l’Olimpico bianconero. Rete che vale la Coppa. (ITALPRESS).