Lunedi 5 Dicembre

Un cucchiaio… da brividi, nella città dell’amore si chiude (con un gol) la carriera di Luca Toni [FOTO]

Lapresse/Badolato

Si chiude la carriera di Luca Toni, la gara e il gol contro la Juventus sono gli ultimi per il centravanti italiano da giocatore professionista

L’ultima partita di una lunga carriera, la più emozionante, quella che mette la parola fine su una vita trascorsa a rincorrere un pallone. Cala il sipario per Luca Toni, Hellas Verona-Juventus è l’ultimo match per lui con gli scarpini ai piedi e la mitica numero nove sulle spalle. Una partita straordinaria con un cucchiaio d’autore che sblocca il risultato, prima che Viviani raddoppi nella ripresa regalando al Verona una vittoria davvero pazzesca. Tantissimi gol ma una sola esultanza: quella mano fatta roteare intorno all’orecchio che resterà come una reliquia nell’immaginario di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di ammirarlo. Modena, Empoli, Fiorenzuola, Lodigiani, Treviso, Vicenza, Brescia, Palermo, Fiorentina, Bayern Monaco, Roma, Genoa, Juventus, Al-Nasr, Fiorentina e Verona. Tante tappe ma una sola passione: il gol. 324 totali tra club e Nazionale, 157 solo in Serie A, l’ultimo trovato proprio stasera, contro la Juventus, in quella che resterà la notte di Luca Toni. Si chiude un’era, a 40 anni finisce la carriera di Luca Toni, una vita a rincorrere un pallone, sempre da… Numero uno!