Sabato 3 Dicembre

Tokyo 2020, si allunga l’ombra delle tangenti: trema Massata Diack

LaPresse/Reuters

Una commissione formata da due legali e un commercialista si occuperà di indagare su presunte tangenti pagate da Tokyo per ricevere l’organizzazione dei Giochi Olimpici del 2020

Il Comitato olimpico giapponese ha nominato oggi una commissione che si occuperà di indagare sulle presunte tangenti che sarebbero state pagate per ottenere l’organizzazione dei Giochi Olimpici del 2020 a Tokyo. Il riferimento è in particolare agli oltre due milioni di dollari versati in un conto bancario a Singapore e riconducibile a Papa Massata Diack, figlio dell’ex presidente Iaaf e all’epoca membro Cio Lamine. La commissione d’inchiesta sarà composta da due legali e un commercialista e terrà già domani la sua prima riunione. (ITALPRESS).