Venerdi 9 Dicembre

Tennis, Victoria Azarenka confessa: “sono stata depressa, ho pensato di mollare tutto”

LaPresse/XinHua

Victoria Azarenka parla del periodo di depressione avuto successivamente agli infortuni, nel quale aveva quasi deciso di smettere con il tennis

L’amore per il tennis, il duro lavoro, i sacrifici e la dedizione, la vetta della classifica WTA poi gli infortuni e la depressione come un male oscuro che divora dall’interno. In questo modo si potrebbe riassumere la parabola degli ultimi anni di carriera di Victoria Azarenka, la tennista bielorussa attualmente numero 5 al mondo.

EFE/Juanjo Martin

EFE/Juanjo Martin

Vika” confessa al Corriere della Sera il suo brutto periodo in seguito agli infortuni, quando preda della depressione aveva quasi deciso di smettere: finché ho negato a me stessa di essere depressa, nulla è cambiato. Il momento peggiore è stato quando volevo smettere di giocare a tennis, la cosa che amo di più in assoluto. Avevo il cuore spezzato, vedevo tutto nero. Voler guarire è stato il primo passo verso la luce. Sono orgogliosa di essermene tirata fuori”.

victoria azarenkaLa Azarenka spiega come sua nonna Babushka sia stata fonte di ispirazione per lei nei momenti bui: “nonna fino a 74 anni si è alzata tutti i giorni alle 5 per andare a lavorare. Sempre con il sorriso. La vedo troppo poco ma con lei passo momenti impagabili. Quando mi sento giù penso a Babushka e ritrovo l’ottimismo“.