Domenica 11 Dicembre

Tennis, l’ex n°1 ATP Wilander rivela: “ecco i favoriti e le sorprese del Roland Garros”

LaPresse/TT NEWS AGENCY

L’ex numero 1 al mondo, Mats Wilander, si esprime sui possibili favoriti dell’imminente Roland Garros

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il Roland Garros è alle porte e il pensiero va subito a chi sia il favorito di quest’anno. L’ex numero 1 del mondo, Mats Wilander, adesso conduttore televisivo presso Eurosport, rivela i suoi favoriti in base allo stato di forma attuale dei più grandi atleti attesi in Francia. Sono 3 i nomi principali: “Nole ed Andy sono sicuramente i favoriti, insieme a Rafa Nadal che non sta giocando al meglio ma sta disputando un’ottima stagione sula terra ed il match contro Djokovic a Roma è stato molto combattuto. Rafa sarà in fiducia agli Open di Francia e batterlo nei match al meglio dei 5 set non è facile“.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Wilander che il Roland Garros lo ha vinto ben 3 volte in carriera, sottolinea come ci siano anche fattori psicologici che potrebbero modificare le carte in tavola: “c’è bisogno di essere riposati, freschi, bisogna entrare in campo con fiducia. Una volta che hai vinto già, sicuramente acquisti confidenza e Nadal ne avrà molta dopo i due titoli vinti in stagione. Djokovic sarà sotto pressione: ha bisogno di vincere il Roland Garros per diventare uno dei più grandi di tutti i tempi“.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Ritornando su Djokovic e Murray, avversari dell’ultima finale degli Internazionali di Roma, Wilander si esprime in base alle possibilità di entrambi di centrare un grande traguardo: penso che Djokovic vincerà il ‘Golden Slam’ (4 Slam+Olimpiadi), potrebbe emulare Steffi Graf nel 1988. Per quanto riguarda Murray, non c’è nessuna ragione per cui non dovrebbe vincere il Roland Garros. Ha vinto tornei dello Slam, Olimpiadi e Coppa Davis in carriera e credo che il match 3 su 5 lo favorisca, anche se nelle ultime finali contro Djokovic ha passato brutti momenti”.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

E se a vincere fosse una sorpresa? Fra gli outsider che potrebbero beffare i grandi nomi, secondo Wilander ci potrebbero essere: Nick Kyrgios è ovviamente una grande star, ha dimostrato nelle ultime settimane di giocare un tennis brillante sulla terra. Kei Nishikori sta giocando sempre meglio e si avvicina ai migliori del mondo. Poi abbiamo un outsider come Dominic Thiem, l’austriaco è davvero pericoloso su questa superfice, inoltre c’è da considerare Stan Wawrinka, difensore del titolo e gran giocatore di terra!“.