Lunedi 5 Dicembre

Tennis, guai in vista per Del Potro: l’argentino accusato di evasione fiscale

LaPresse

Martin Del Potro è stato accusato di aver evaso il fisco argentino per una cifra che si aggirerebbe intorno ai 65 mila euro

Non un bel momento per il tennista argentino Juan Martin Del Potro. Problemi al polso e una classifica deficitaria stanno condizionando l’atleta che, adesso, deve risolvere questioni ancora più complicate. Il tennista argentino è stato accusato dal Fisco di aver evaso 64 mila euro (circa 1 milione di pesos) nel 2010.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Oltre ai problemi finanziari riguardanti la cessione dei diritti di immagine del tennista alla Bongarden S.A. (il cui padre è proprietario), spuntano dei contratti di sponsorizzazione del valore di 3.570.000 di  dollari firmati con: Visa, Coca cola, Rolex, Nike, Wilson e Sony. Juan Manuel Álvarez Echague, avvocato di Del Potro, ha subito smentito la cosa, sottolineando di voler adire le vie legali per tutelare l’immagine del proprio assistito. Dal punto di vista sportivo, Del Potro ha annunciato sul proprio profilo Facebook che tornerà presto in campo: “muy contento por anunciarles el calendario de mi primera gira larga desde el regreso“. I tornei sono quello di Stoccarda il 6 giugno, quello di Aegon il 13 giugno, e quello di Wimbledon il 27 giugno. Sarà l’occasione per testare il suo polso in vista dell’appuntamento della Coppa Davis a luglio contro l’Italia.