Lunedi 5 Dicembre

Tennis, Bolelli non si arrende: “non voglio smettere, se le staminali non funzionano mi opererò”

LaPresse/ALFREDO FALCONE

Simone Bolelli svela il trattamento che sta eseguendo per curare l’infortunio al ginocchio e non esclude una possibile operazione pur di tornare a giocare

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Simone Bolelli saluta il Roland Garros con l’onore delle armi: fin troppo proibitiva la sfida contro il numero 6 ATP Kei Nishikori anche se fosse stata giocata in condizioni normali. Bolelli infatti, si porta dietro il consueto problema fisico al ginocchio che nell’ultimo periodo ne ha condizionato le prestazioni. Simone stesso ha dichiarato che la pioggia è stata provvidenziale per la conclusione del match: “l’interruzione dopo i primi due set mi ha aiutato a terminare l’incontro“.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Il tennista, come riportato da federtennis.it, ha ammesso di essersi sottoposto ad un trattamento di cure a base di cellule staminali su consiglio dello stesso medico di Nadal, Angel Ruiz Cotorro, volendo evitare una possibile operazione  a meno che non sia necessaria: “mi do tempo fino ad agosto, massimo settembre per tirare le somme. Se il dolore al ginocchio non migliora e mi dovrò operare allora lo farò. Voglio giocare ancora tre, quattro anni. Intanto se tutto va per il verso giusto riprenderò a metà giugno con un challenger a Perugia, poi alternerò qualche torneo Atp sempre sulla terra rossa. In questo momento mi hanno sconsigliato di giocare su superfici veloci”.