Martedi 6 Dicembre

Tennis, alla scoperta di Michelle Zmau: giovane promessa del panorama nazionale

Prequalificazioni internazionali di Italia: Michelle Zmau esprimendo un gran tennis, a soli 20 anni, raggiunge gli ottavi di finale

Estate 2012. Campo estivo Fit. Tanti giovani promettenti, poco da dire. Ce n’era una in particolare però che non poteva passare inosservata. Grinta, classe, stile: nulla le mancava. “Lei chi è?” ricordo che chiesi a un amico.. “E’ Michelle ,la seconda categoria di cui ti parlavo“. Michelle Zmau. Così si chiamava. 16 anni e seconda categoria! Mica male vero? “Mamma mia, se la tirerà un sacco, forte com’è!”, ricordo che ho pensato. Non potevo sbagliarmi di più. Michelle era tutt’altro. Ragazza sensibile, con il sorriso sempre stampato sulle labbra, una che ad aiutare gli altri con qualche piccolo gesto non ci pensava due volte. Io ero timida, schiva, parlavo poco ma il forte abbraccio che mi ha riservato lei nel giorno dell’addio non potrò mai dimenticarlo.

MICHELLE ZMAU (2)Maggio 2016. Prequalificazioni internazionali di Italia. Navigando sul web una notizia mi colpisce : “dopo aver vinto il match al tie break contro Bianca Turati la aiuta a riprendersi dai crampi”. Che dire? Una notizia che fa credere nello sport, quello vero, al fair play nel vero senso della parola. Incuriosita da questa frase vado a cercare il nome della ragazza madrina di questo valoroso gesto. E cosa leggo? Alexandra Michelle Zmau. Ed ecco un sacco di ricordi investirmi. L’idea sorge spontanea: intervistarla per sapere di più su di lei, per entrare nel vivo delle sue emozioni, dei suoi sacrifici, della sua storia.

Rumena come Simona Halep, Alexandra Michelle Zmau nasce il 22/05/96.  A 7 anni prende in mano la sua prima racchetta. E’ subito amore. A 14 decide così di trasferirsi in Italia per inseguire i suoi sogni. I sacrifici non la spaventano. E’ troppa infatti la sua passione: “per me il tennis significa tutto, non potrei viverci senza. Odio perdere ma amo lottare, non mollare mai un punto e dare sempre il massimo“.

MICHELLE ZMAU (2)Michelle si allena al circolo della stampa Sporting Torino. Qui gioca anche la B, serie che si è conquistata sul campo. Grazie al suo gioco propositivo e al suo rovescio incisivo si è fatta strada in queste prequalificazioni. Ieri, nei sedicesimi di finale, in un match combattutissimo ha avuto la meglio al tie break su una determinatissima Bianca Turati alla quale Michelle riserva i suoi migliori complimenti. Pur essendo abituata a vincere  questo è stato uno dei suoi trionfi più belli. La cornice del foro italico non può non mettere i brividi infatti e dare ad ogni punto conquistato un significato magico e diverso dal solito: “è stata una cosa unica, un’emozione che non si prova tutti i giorni”.

MICHELLE ZMAU (2)Nel match di oggi, i sogni di Michelle si sono infranti contro la 24enne Nastassja Burnett. “Lei ha giocato molto bene, una giocatrice d’esperienza! Oggi ho imparato tante cose che riguardano il mio futuro! Che altro dire?”. Prosegue la giovane: “non voglio tornare a casa. Mi piacerebbe essere qua anche il prossimo anno. Un torneo così ti dà proprio fiducia!

Michelle cade senza dubbio a testa alta: gli ottavi di finale sono un ottimo risultato per lei che,a 20 anni appena compiuti, ha tutta una carriera pronta ad aspettarla.