Giovedi 8 Dicembre

Superbike: un sorprendente Savadori a Sepang, è lui il più veloce nelle prime prove

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il rookie Lorenzo Savadori spiazza tutti a Sepang: il romagnolo è il più veloce nelle prime prove di questo week end di Superbike

Il rookie del WorldSBK Lorenzo Savadori è stato il pilota più veloce nella prima giornata che si è svolta sul Circuito Internazionale di Sepang, grazie all’ultimo giro che è riuscito a mettere a segno, con il quale ha preceduto l’altro rookie della categoria Nicky Hayden. L’italiano, che ha un’ottima fiducia in pista, ha guadagnato 0.216 di vantaggio sull’americano.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il romagnolo, alla fine del turno, ha dichiarato: “sicuramente vedere il proprio nome davanti a tutti fa piacere, come dà soddisfazione essere entrati subito in Superpole 2 su una pista sulla quale non correvo da anni e che per me è a tutti gli effetti sconosciuta. Dobbiamo comunque essere realistici, noi stiamo facendo un lavoro in vista della gara per questo la mia priorità è quella di migliorare la seconda parte di gara ed è questa per noi la vera sfida. In tutto questo sono anche molto soddisfatto di questo risultato e per questo voglio ringraziare il Team Iodaracing e Aprilia per il lavoro che stanno facendo e per l’aiuto che mi stanno dando grazie alla loro esperienza, soprattutto qui in Malesia. Per me questo tracciato è reso ancora più insidioso dal nuovo asfalto perchè in queste condizioni non c’è una vera e propria linea da seguire, e poi perchè manco da Sepang dal 2008, quando correvo in 125 e con la RSV4 Superbike, che per me è ancora tutta da scoprire, aver ottenuto il miglior tempo di giornata è una bella soddisfazione“.

lowes gresiniMarkus Reiterberger è stato un altro debuttante molto veloce nella prima giornata, con l’Althea BMW, e si è posizionato terzo davanti alla Yamaha di Alex Lowes. Il pilota dell’Aruba.it Racing Ducati, Davide Giugliano, è stata la Ducati più veloce con il quinto tempo, davanti al secondo pilota del team Althea, Jordi Torres. Alle spalle dello spagnolo ha chiuso l’olandese Michael Van Der Mark, settimo, che ha preceduto il vincitore della splendida doppietta di Imola, Chaz Davies. Anthony West, in sella alla Kawasaki del team Pedercini, sostituto dell’infortunato Sylvain Barrier, ha ottenuto il nono tempo al termine della FP2 passando cosi’ direttamente alla Tissot – Superpole 2, grazie ad un incredibile feeling sia con la moto sia con la pista. L’australiano e’ seguito dal campione in carica Jonathan Rea. Rea, che era stato il secondo più veloce del mattino, è l’ultimo pilota a rientrare nella Superpole 2, con il decimo crono, e fuori dalla top ten e’ rimasto Tom Sykes, che dopo aver ottenuto il miglior tempo della mattina, domani dovra’ disputare la Superpole 1. Tuttavia, il pilota dello Yorkshire ha un record fantastico in qualifica sul Circuito Internazionale di Sepang e potrebbe trarre vantaggio da questa situazione, dato che tutti dovranno continuare a fare i conti con il nuovo asfalto. Domani mattina, alle 10.45 ora locale (GMT +8) inizieranno le FP3, che precedono l’inizio della Tissot-Superpole alle 13.30. (ITALPRESS)