Sabato 10 Dicembre

Suarez si ferma, Uruguay in ansia: Copa America a rischio

LaPresse/Reuters

Infortunio per l’asso uruguaiano del Barcellona Luis Suarez: a rischio la presenza in Copa America

Suarez si ferma e l’Uruguay trema. Dopo la vittoria sul Siviglia con le reti di Jordi Alba e Neymar, gara valevole per la finale di Coppa del Re, al 12′ del secondo tempo, Luis Suarez si accascia. All’inizio sembrerebbero crampi, ma l’attaccante è costretto ad uscire. La prima diagnosi dovrebbe essere stiramento. Per il ‘Pistolero’, l’ultima Copa America giocata fu nel 2011 col Paraguay in finale e fu un trionfo grazie ai suoi gol e in finale fu dato l’onore di essere man of the match. Ma dal 2011 in poi, una maledizione: se l’attaccante non gioca l’Uruguay, in Copa America, è solo una presenza: fuori in tutte le edizioni giocate senza l’asso del Barcellona. L’attacco dell’Uruguay non può reggere solo con Cavani.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Suarez non ha digerito molto questo finale di stagione: buttato fuori dalla Champions, vinto una Liga di una sola lunghezza all’ultima giornata, anche se in tutta la stagione il trend è stato più che positivo: 40 gol in Liga; 8 in Champions League su 9 gare giocate; 5 gol in Coppa del Re su 4 presenze; 1 gol in Supercoppa Europea; 5 nel Mondiale per Club. Candidato perfetto per il pallone d’oro, ma la sua presenza dipenderà dalla Copa America.
Bisognerà attendere le prossime ore, se non giorni per capire se l’Uruguay e Suarez saranno protagonisti questa estate, ma una cosa è certa: l’Uruguay senza il suo ‘Pistolero’ fa meno paura.