Venerdi 9 Dicembre

Sampdoria, Montella e il ‘giallo’ Cassano: “io non l’ho mai licenziato…”

LaPresse/Valerio Andreani

Aria tesa in caso Sampdoria, Cassano non si allenare per una gastroenterite ma Vincenzo Montella prova a spegnere il caso. Forse…

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Cassano? Per me non è mai stato licenziato, non è stato bene e non oggi c’è. Ieri si è allenato regolarmente”. Così il tecnico della Sampdoria, Vincenzo Montella, in conferenza stampa alla vigilia del match di domani in casa della Juventus, ultimo impegno di campionato. L’attaccante barese non è tra i convocati, il club ha reso noto che è out per una “gastroenterite”, ma non e’ stata una settimana semplice né per Cassano, né per Montella, ma in generale per tutto l’ambiente Samp dopo il pesante 3-0 incassato nel derby di domenica scorsa contro il Genoa. “E’ stata una settimana complicata ma dobbiamo ripartire. Ci siamo chiariti con la società per non ripetere errori – dice Montella riferendosi anche al botta e risposta con il ds Osti -. Se le critiche sono civili come quelle dei nostri tifosi bisogna accettarle, ci sono anche le contestazioni, ma spesso se vanno male le cose si tira fuori la storia delle serate. Non credo sia cosi’“.

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Per quanto riguarda il futuro Montella non da’ particolari indicazioni: “Non bisogna avere fretta, ci siamo dati appuntamento alla prossima settimana. Nulla è deciso, valuteremo se le ambizioni e le esigenze coincideranno. Con Ferrero ho un ottimo rapporto. Certamente non ho mai auspicato tagli di teste; se mi sarà chiesto un parere, lo darò sempre e comunque nel rispetto dei ruoli”. Al di la’ del derby, non e’ stata una stagione semplice per la Samp, ancor di meno per Montella che aveva accettato la panchina dopo l’esonero di Zenga. “Non si dovrà ripartire da zero – sottolinea l’ex attaccante -. Qualcosa di positivo c’è stato in questa annata: avevamo altre aspettative ma 40 punti li abbiamo fatti, anche se questo gruppo vale di piu’. Un allenatore deve essere bravo anche a subentrare; io e’ come se fossi subentrato due volte visto che il mercato ha cambiato tante cose e non è stato facile amalgamare la squadra”.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Ribadito che Cassano per lui “non è mai stato licenziato, ieri si è allenato regolarmente, stamattina sono arrivato al campo e non l’ho visto, e non è stato bene nella notte”, Montella parla dei due giovani inseriti in lista per la gara di domani in casa della Juventus. “Ho convocato Ponce perchè ha fatto una grande stagione in Primavera al pari di Calò: voglio far assaporare loro l’aria della prima squadra“. Infine l’obiettivo per l’ultima gara della stagione: “Contro la Juventus vogliamo chiudere degnamente il nostro campionato, per noi e per il nostro orgoglio” e l’annuncio del rompete le righe anticipato: “lascerò liberi i ragazzi da domani sera”. (ITALPRESS).