Sabato 3 Dicembre

Roma, Spalletti: “ecco la verità sul mio rapporto con Totti”

LaPresse/Alfredo Falcone

Continua la dialettica intorno al caso Francesco Totti: l’allenatore della Roma Luciano Spalletti svela il suo rapporto con il capitano giallorosso

ALFREDO FALCONE

ALFREDO FALCONE

Il mio rapporto con Totti è perfetto, ogni volta che lo mando in campo è  gol, in ogni partita“. Luciano Spalletti prova a spazzare via ogni ombra in merito alla sua relazione col capitano giallorosso alla vigilia dell’amichevole con l’Al Alhy. “E’ un evento che ci darà la possibilità di conoscere un altro tipo di calcio e la qualità tattica di Martin Jol – dice del test contro la formazione egiziana – Anche a noi mancano calciatori impegnati con le nazionali ma abbiamo Salah che ci ha detto che ci pensa lui. Ci ha ‘obbligato’ a tornare a giocare nel suo Paese e siamo contenti di disputare questa partita“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Spalletti, che cercherà di schierare la Roma migliore (“In qualsiasi gara si cerca di fare il meglio altrimenti rischiamo di fare una brutta figura e nei limiti del possibile cercheremo di mettere in campo una formazione forte”), parla poi del lavoro svolto da gennaio ad oggi e che ha consentito ai giallorossi di chiudere al terzo posto: “Abbiamo lavorato in maniera seria e ho avuto a disposizione una squadra di calciatori forti, che sono quelli che fanno la differenza. Bisogna creare un po’ di ordine ma la Roma ha una rosa di giocatori di qualità, importanti. Io ho cercato di metterli nei posti dove potevano rendere meglio e sono venuti fuori questi risultati”.

FOTO LAPRESSE / ALFREDO FALCONE

FOTO LAPRESSE / ALFREDO FALCONE

Al fianco di Spalletti, Mohammed Salah. “Per me è un grandissimo piacere essere qui, è una grande occasione per ritrovare amici e volti conosciuti e un motivo in più per rendere speciale la partita di domani – le sue parole – Il mio rapporto con Totti? E’ un onore condividere lo spogliatoio con una leggenda di questo club“. Sulla questione della sentenza Fifa relativa al caso che coinvolge la Fiorentina, l’egiziano non si sbilancia: “non so cosa succederà, sono sicuro di avere ragione ma il caso è ancora in tribunale e attendiamo l’esito“. (ITALPRESS).