Sabato 10 Dicembre

Roland Garros: l’urlo di Wawrinka: “senza Federer sono io il 4° dei fab four!”

Stan Wawrinka, da campione in carica, racconta la sua esperienza della passata edizione del Roland Garros e punta ad essere fra i favoriti

LaPresse/Sydney Low

LaPresse/Sydney Low

Il Roland Garros è finalmente iniziato e come sempre il pensiero di tutti va ai favoriti del torneo. Fra i soliti noti, non bisogna dimenticare il campione in carica, un ottimo tennista, che spesso però passa in secondo piano: Stan Wawrinka. Come riporta “TennisWorldItalia”, lo svizzero vista l’assenza di Federer si sente il quarto membro dei “fantastici 4” in lizza per il titolo: “ci sono sicuramente alcune cose diverse [rispetto al 2015]. Il fatto che Roger non giochi non è la notizia migliore per lui e per il tennis. La prima volta dopo tante tante volte. Per il resto penso sarà un interessante Roland Garros. Tantissimi giocatori in forma, Novak sicuramente è il favorito. Poi Murray e Nadal sono sullo stesso piano, e subito dopo ci sono io. Subito dopo.”

LaPresse/Sydney Low

LaPresse/Sydney Low

La vittoria dell’anno scorso è stata importantantissima per la carriera di Stan: mi ha dimostrato di cosa ero davvero capace di fare. È stato qualcosa di molto più grande rispetto alle cose fatte prima nella mia carriera. Mi sono goduto di più ogni momento. Mi guardavo attorno, vedevo cosa stava accadendo. È stato il momento più grande di tutta la mia carriera”. Nonostante ciò, Wawrinka riparte da zero in questa nuova edizione: “è stato un anno fa, una storia completamente diversa. Era una finale. Questo è un nuovo Grand Slam, un nuovo torneo, nuovi giocatori da affrontare. Bisogna cominciare dall’inizio“.

LaPresse/Sydney Low

LaPresse/Sydney Low

Infine una curiosità rivelata a “Le Journal du dimanche”: ” Stanimal‘ è il mio soprannome preferito, mi fa sorridere, dà l’idea del mio gioco d’attacco. Ci metto il fisico e mi piace quando i match si prolungano. In più è stato Roger il primo a chiamarmi così, dopo gli Australian Open del 2014!”.