Venerdi 9 Dicembre

Roland Garros, Karin Knapp tra paure e soddisfazioni: “ho temuto di non tornare più”

LaPresse/Alfredo Falcone

La rinascita di Karin Knapp: dopo i problemi al cuore e al ginocchio l’azzurra torna a sorridere

E’ iniziata la quinta giornata di sfide al Roland Garros. Oggi in campo le uniche due italiane rimaste in gara a Parigi, Camila Giorgi e Karin Knapp. Un momento brillante per la 28enne di Brunico: l’azzurra è infatti rinata proprio nella terra rossa della capitale francese.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Una carriera difficile quella della Knapp che è dovuta stare troppo tempo lontano dai campi da gioco, prima a causa di un’aritmia al cuore che l’ha costretta a sottoporsi a due interventi e poi a causa di un brutto infortunio a ginocchio, adesso però il sole splende e anche il suo sorriso, dopo la vittoria contro la Azarenka nel primo turno dello Slam francese: “ho vissuto paure vere, anche il timore di non tornare più. E quando torni e senti che le cose non vanno troppo bene, beh, diventa ancora più dura. Non è facile fermarsi così spesso, superare tutte queste disavventure. Ma ne esco sempre più forte“, ha dichiarato in un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Cosa sarei stata senza infortuni? Non lo so, non ho una risposta. Io sono questa anche per le traversie che ho passato, ma ho 28 anni e tanto futuro davanti a me, la cosa più importante è che sto bene e posso allenarmi e lavorare sul campo con continuità. E questa è già una grande vittoria“, ha aggiunto. Oggi la sfida contro la Sevastova: un solo precedente tra le due, quattro anni fa, vinto dalla lettone, ma Karin vuole arrivare pronta al match! “Non mi ricordo nulla di quella partita, quindi non la conosco, ma la studierò in video in queste ore“, ha concluso.