Domenica 11 Dicembre

Roberto Maroni sostiene il Gp di Monza: “la Formula 1 non può farne a meno”

Il Presidente della Regione Lombardia auspica che le parti in causa trovino un accordo per dare un futuro al Gp di Monza

Prosegue senza sosta la trattativa tra Bernie Ecclestone e l’Aci per far si che il Gp di Monza possa restare nel calendario di Formula 1 anche per gli anni a venire. Un vero e proprio braccio di ferro che continua senza sosta e del quale ancora non si intravede la conclusione.

LaPresse/Fabio Cimaglia

LaPresse/Fabio Cimaglia

Sulla vicenda è intervenuto anche il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, il quale continua a fare il tifo per il raggiungimento di un accordo che soddisfi tutte le parti in causa. “C’è una partita in corso tra chi gestisce, cioè il gruppo guidato da Bernie Ecclestone, e l’Aci, incaricata dal Governo di concludere la trattativa e il contratto” sottolinea Maroni in diretta a Telelombardia. Come presidente della Regione, dico che non c’è Formula 1 senza il Gran Premio di Monza. Come Regione siamo molto impegnati anche durante Expo abbiamo raccolto le firme, e abbiamo accantonato un tesoretto, 70 milioni di euro in 10 anni, non per il Gran Premio, ma per il Parco, per valorizzare il Parco di Monza, dove ora entriamo, insieme ai Comuni di Milano e di Monza, per fare del Parco un luogo conosciuto nel mondo.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Queste risorse possono essere però utilizzate per il Gran Premio, per rinnovare il contratto che scade quest’anno – ha spiegato Maroni – io sono disponibile a contribuire, ma a una condizione, che è tecnicamente una condizione fondamentale: che la Regione entri nella Sias, la società che gestisce. Io questo l’ho detto a Ecclestone, l’ho detto a Sticchi Damiani, presidente dell’Aci, che sta facendo la trattativa. Noi ci siamo, ma non posso mettere soldi se non entriamo nel capitale, quindi basta poco, è sufficiente che Aci acconsenta a far entrare la Regione e abbiamo risolto il problema“.