Prestazione da 10 in pagella per Oklahoma che ha sconfitto Golden State 133 a 105 in gara-3. Sugli scudi Durant autore di 33 punti

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Prestazione dominante per Oklahoma che ha sconfitto 133-105 Golden State, in gara-3 della finale della Western Conference. Golden State stecca la seconda partita su 3 nella serie, ma a far notizia è la condizione di forma dei Thunders: Oklahoma implacabile sotto canestro, soprattutto nel secondo e nel terzo quarto, grazie a contropiedi veloci e letali. Nei Warriors sottotono Green, che è incappato in un Flagrant 1 nel secondo quarto, dove l’ala grande ha colpito Steven Adams nelle parti basse. Adesso rischia una squalifica che non ne rende certa la presenza in gara-4.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Westbrook (30)Durant (33) dominano su tutti, soprattutto nella prima parte di gara e solo con l’ingresso di Iguodala, Golden State ha trovato un po’ di equilibrio. Letali per i Warriors i due quarti centrali nei quali Oklahoma mette a referto 73 punti, perforando a più riprese la retroguardia ospite. Per Golden State questa volta non bastano nemmeno i 24 punti di Curry ad evitare la sconfitta.