Sabato 3 Dicembre

Pavoletti ‘tagliato’ dall’Italia: Conte, perché? I motivi di una scelta inspiegabile…

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Tra i ‘tagli’ di Antonio Conte spicca quello di Leonardo Pavoletti: l’attaccante del Genoa escluso da 30 preconvocati dell’Italia per Euro2016

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Uno sguardo veloce, capitolo attaccanti: Eder, Immobile, Insigne, Pellè, Zaza. Manca qualcosa. Lettura più attenta, ma la sensazione persiste. Tra i trenta preconvocati dell’Italia di Antonio Conte in vista della fase finale del prossimo Europeo in Francia manca Leonardo Pavoletti. Un ‘taglio’ inatteso quello dell’attaccante del Genoa, perché il campo parla chiaro. Iniziando dai numeri: Eder, 13 (dodici con la Samp) gol in campionato, uno solo realizzato da gennaio a maggio con la nuova maglia dell’Inter; Ciro Immobile, 5 gol e 5 assist con il Torino in sei mesi; Zaza, cinque gol in campionato con la Juventus; Graziano Pellè, undici gol in Premier con la maglia del Southampton.

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Insigne (convocazione strameritata), stagione super con il Napoli, ma certamente non una prima punta; Leonardo Pavoletti, 14 gol in 25 presenze in Serie A: più di uno ogni due partite. Risultato? Europei da guadare comodo dal divano di casa. Stage non superato. Tra lo stupore di molti. Una scelta, almeno all’apparenza (e nei numeri) davvero inspiegabile: un perché, quello che sta alla base della decisione di Antonio Conte, difficile da ricercare. Che noi – pur sperando di essere smentiti dal campo – sinceramente, fatichiamo a capire…