Venerdi 9 Dicembre

Parla Allegri: “ecco com’è nata la Juventus dei record! Pjanic? Ecco la verità…”

LaPresse/Daniele Badolato

L’allenatore della Juventus Max Allegr si racconta: dal passato al Milan al futuro all’estero, passando per il mercato con Pjanic obiettivo numero uno

Foto LaPresse - Spada

Foto LaPresse – Spada

Juventus, le verità di Allegri – A tutto Max Allegri. L’allenatore della Juventus si racconta a Sky Calcio Club nel corso di una lunga chiacchierata con il ‘padrone di casa’ Fabio Caressa ed i suoi ospito: tanti i temi toccati, dal calciomercato al futuro, passando dal rapporto con Berlusconi. “Senza l’avvio  difficile forse non avremmo visto questa Juventus con tutti questi record, i ragazzi sono stati davvero fantastici. Dopo Sassuolo ci siamo guardati e abbiamo sorriso perché quando c’è negatività si vede tutto male. La buona sorte nel derby col Torino ci ha aiutato, da lì ho detto ai ragazzi di non guardare la classifica ma di pensare partita dopo partita: vincere 25 gare su 26 penso sia qualcosa di incredibile”.

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Juventus, le verità di Allegri – Capitolo futuro, von vista speciale sul calciomercato. “Indipendentemente dai giocatori che arriveranno, io confido molto nel miglioramento di quelli che ci sono. Pjanic? È uno dei giocatori più bravi che ci sono in Europa. Dicono che l’ho chiamato, ma mai mi sarei permesso di chiamare un giocatore tesserato con un’altra squadra. Non l’ho mai fatto e mai lo farò e mi dispiace che sia stata scritta questa cosa. Dopo la Juventus? Beh mi piacerebbe andare all’estero”.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Juventus, le verità di Allegri – Sguardo al passato, Allegri svela il rapporto con Berlusconi ai tempi del Milan: “io lo sentivo una volta alla settimana. Ci siamo sentiti anche a Natale, mi ha chiamato per lo scudetto. Con lui ho sempre avuto un ottimo rapporto. In tre anni e mezzo non ho avuto problemi. Quando parla di calcio dice cose anche sensate. L’unica volta in cui mi ha telefonato di più è stato quando abbiamo giocato contro il Barcellona”.