Mercoledi 7 Dicembre

Omicidio Esposito: condannato a 26 anni il tifoso della Roma

LaPresse/Marco Cantile

Condannato a 26 anni l’ultrà romanista che ha ucciso Ciro Esposito, durante la partita di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina

La vicenda di Ciro Esposito potrebbe essere conclusa. I giudici della Terza Sezione della Corte d’Assise di Roma hanno emesso la seguente sentenza: omicidio colposo e 26 anni di reclusione per Daniele De Santis.
I fatti risalgono nel 2014 quando il Napoli e la Fiorentina si sono affrontati in Finale della Coppa Italia.
Ciro Esposito è stato freddato in viale di Tor di Quinto da Daniele De Santis, tifoso della Roma. Dopo la sentenza, il pubblico è inveito dicendo che doveva restare in galera per quello che ha fatto. I Pm per l’ultà romanista avevano chiesto l’ergastolo. La madre del ragazzo ucciso ha dichiarato: “la pena inflitta è congrua e giusta, per De Santis non provo odio perché l’ho perdonato”. I più i giudici hanno disposto una provvisionale di 140mila euro.