Domenica 11 Dicembre

NBA, Adams cade dalle nuvole: “tutti mi guardano perchè sono una stella? Ma non scherziamo!”

LaPresse/Reuters

Curiosa storia con protagonista Steve Adams il centro degli Oklahoma City Thunders sorpreso dalla sua popolarità

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Storia curiosa raccontata da Flavio Tranquillo durante la telecronaca di Golden State-OKC che rivela tantissimo del carattere e della personalità di Steven Adams, il centro rivelazione degli Oklahmoa City Thunders. La storia prende vita prima di gara-5: i Thunders ancora in vantaggio 3-1 nella serie contro Steph Curry e compagni, si ritrovano tutti insieme per passare una serata libera. Che si fa? Cinema? Affare fatto! Posti riservati, entrano gli idoli di Oklahoma, la gente se ne accorge, li guarda con ammirazione e stupore.

13256747_1746255005659796_76919472_nSteven Adams si volta con espressione stranita verso Collison e dice: “ma perché ci guardano?”, il compagno risponde: “ma come perché, non l’hai ancora capito che sei una superstar?“. A quel punto Adams spiazza tutti: “io una superstar? MA SCHERZIAMO?!“. A 22 anni avere 8 punti e 6.7 rimbalzi di media in stagione, difendere il canestro dei Thunders ad un passo dalla finale dei Playoff NBA ed essere alla 3ª stagione fra i professionisti nella stessa squadra con Westbrook e Durant, forse Adams ancora non l’aveva realizzato!