Domenica 11 Dicembre

Mourinho-Guardiola, l’affondo di Josè: “se mi concentro su di lui, rischio di non vincere la Premier”

LaPresse/Reuters

In vista della prossima stagione che lo vedrà sulla panchina del Manchester United, Josè Mourinho lancia la sfida a Guardiola che guiderà il City

La mia esperienza non mi permette di essere ingenuo. Sono stato con Guardiola per due anni nella Liga e lì o vinceva uno o vinceva l’altro, o Real o Barcellona. In una situazione del genere i duelli individuali hanno un senso perchè possono influire. Ma se in Premier mi concentro su di lui o sul Manchester City o lui si concentra su di me o sul Manchester United, sarà qualcun altro a vincere il campionato“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Josè Mourinho, ospite stamane della Facoltà di Scienze Motorie a Lisbona, mette in chiaro che la prossima Premier League non sarà una questione personale fra lui e il tecnico catalano. “In Germania, negli ultimi cinque anni, ha vinto per quattro volte la stessa squadra, in Francia il Psg ha vinto quattro volte negli ultimi quattro anni, in Spagna ha vinto una volta l’Atletico e tre il Barcellona. In Inghilterra, invece, ci sono stati quattro campioni diversi in quattro anni. Inoltre i ricavi da diritti tv sono distribuiti in modo più equo che in altri Paesi dove gli squali restano squali“, sottolinea lo Special One che allontana da sè la luce dei riflettori: “ormai faccio parte dell’arredamento – sorride – chi arriva da fuori può cambiare qualcosa ma considerando il mio periodo al Chelsea sarò al settimo anno in Premier, non sono più una novità”. Infine, per quanto riguarda gli Europei: “il Portogallo ha qualità e molta esperienza e non vedo una super favorita. Ci sono cinque nazionali che possono vincere e il Portogallo è fra queste“. (ITALPRESS).