Venerdi 9 Dicembre

MotoGp, Schwantz avverte Viñales: “avere Rossi come compagno sarebbe un problema”

L’ex campione della Suzuki, Kevin Schwantz, mette in guardia Viñales su un suo eventuale approdo in Yamaha, dove troverebbe Valentino Rossi come compagno

Continua a tenere banco in MotoGp il futuro di Maverick Viñales, indeciso se rimanere in Suzuki o accettare l’offerta della Yamaha. Valentino Rossi attende di sapere il nome del suo prossimo compagno di squadra, un duello ormai ristretto a Dani Pedrosa e lo stesso Viñales, in vantaggio però sul connazionale della Honda.

Kevin Schwantz Sulla vicenda è intervenuto anche colui che ha scritto la storia della Suzuki in MotoGp, quel Kevin Schwantz capace di legare per l’intera carriera il suo nome al marchio giapponese. “Il problema di andare in Yamaha è avere Rossi come compagno di squadra” le parole di Schwantz riportate da Motorsport.com. “Se lui va meglio in qualifica e ti batte, il tuo valore viene sminuito. Rimanendo in Suzuki, non avrebbe questa pressione. Potrebbe lavorare su se stesso, cercando di diventare un pilota più completo. Se fossi nella posizione di Maverick e dovessi prendere una decisione intelligente per la mia carriera, rimarrei alla Suzuki. Penserei, se riuscissi a qualificarmi e a partire un pochino meglio, potrei vincere. E che in questo modo avrei lottato al vertice in ogni gara finora. La cosa più facile da fare sarebbe guardare da dove è partito e dove ha finito la gara di Le Mans” continua Schwantz.

Lapresse/EFE

Lapresse/EFE

Se non avesse creato un buco con una brutta partenza, Maverick avrebbe potuto fare quello che ha fatto Valentino Rossi ed arrivare a sfidare Dovizioso e Marquez prima che loro due finissero a terra. Il passo di Maverick nella parte centrale della gara era molto simile a quello di Rossi“. Schwantz poi aggiunge di non essere convinto che la Suzuki abbia un deficit così importante da colmare nei confronti della Yamaha: “ho trascorso una buona quantità di tempo con i tecnici della Yamaha prima della gara di Austin, ed ho chiesto loro cosa pensa Rossi della Suzuki. Mi hanno detto che Valentino pensa che, nelle mani giuste, la Suzuki può essere una moto vincente“.