Martedi 6 Dicembre

MotoGp, Jorge Lorenzo gongola: “al Mugello ho zittito tutti”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Dopo la vittoria ottenuta al Mugello, Jorge Lorenzo esprime la sua gioia per aver messo a tacere le critiche mosse nei suoi confronti nei giorni scorsi

La vittoria del Mugello colora di una luce diversa il campionato di Jorge Lorenzo, capace di vincere, anche con un po’ di fortuna, davanti al pubblico italiano, arrivato sulle colline toscane per sostenere Valentino Rossi. Il Dottore, purtroppo, ha dovuto alzare bandiera bianca complice la rottura del motore che ha dato via libera al compagno di squadra verso il terzo successo stagionale.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il campione del mondo in carica si trova così in vetta alla classifica del campionato con 115 punti, 10 in più rispetto a Marquez e ben 37 rispetto a Rossi. “I fischi di domenica? Ovviamente le persone a cui non piaci troveranno sempre delle motivazioni per criticarti” spiega Lorenzo ad AutosportHo vinto molte gare a partendo indietro, avendo una brutta partenza, recuperando molte posizioni e un sacco di secondi e, infine, vincendo negli ultimi giri. L’ho fatto in 125, 250 e nei miei primi anni di MotoGP, quando non ho cominciato bene. Ma ovviamente se si inizia bene e si dispone di un grande primo giro perché non si può prendere questo punto di forza come un beneficio? Al Mugello ho dimostrato che posso vincere con non il miglior ritmo e non partendo dalla pole position. E’ un’altra motivazione per stare zittire un po’ le persone che mi hanno criticato senza ricordare la storia e le statistiche”.