Sabato 3 Dicembre

Moto Gp, il desiderio di Lorenzo: “ecco cosa vorrei della Ducati”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Jorge Lorenzo riconosce i punti di forza della Ducati, ma è consapevole che in gara tutto sarà diverso

Il week end del Mugello è entrato nel vivo. Dopo la difficile giornata di prove di ieri, a causa dell’asfalto umido, i piloti sono tornati in pista oggi per la terza sessione di prove libere, dominata da Andrea Iannone. Anche nel pomeriggio di ieri è stato il campione di Vasto il più veloce di tutti, così da far invidia a tutti i suoi colleghi.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

In un’intervista a Motorsport Jorge Lorenzo ha spiegato perchè secondo lui Iannone è stato il più veloce, riconoscendo però anche i punti forti del team Ducati, e ciò che vorrebbe avere anche lui con la sua Yamaha:  “il tempo di Iannone però penso che sia dovuto alla gomma nuova e al fatto che è riuscito a sfruttare il maggior grip che gli ha offerto. A livello di passo la condizione è simile… Anche Marquez però è molto vicino. Alla fine comunque è solo venerdì e inoltre abbiamo potuto sfruttare un solo turno”, ha dichiarato il campione del mondo in carica.

LaPresse/Costanza Benvenuti

LaPresse/Costanza Benvenuti

Chiaramente mi piacerebbe avere la stessa velocità di punta della Ducati, ma d’altro canto la Yamaha ha i suoi punti di forza, quindi dobbiamo badare a tirare fuori il massimo da questi. Per esempio qui sembra che possiamo mantenere un ritmo molto costante per la distanza di gara. Ovviamente contro Iannone e Dovizioso è possibile perdere la prima posizione alla fine del rettilineo, ma la gara è molto lunga e credo che la cosa più importante sia avere un buon ritmo quando la gomma inizia a calare e credo che noi l’avremo domenica pomeriggio”. Infine Lorenzo ha anche spiegato cosa, o meglio chi, vorrebbe mantenere nel team di Borgo Panigale dalla prossima stagione: “mi piacerebbe tenere più membri possibile della mia squadra, ma non penso che la Ducati mi consentirà di tenerne il 100%”.