Domenica 11 Dicembre

Moto Gp, Iannone motivato: “sono un pilota molto ambizioso”

LaPresse/Xinhua

Andrea Iannone spiega cosa lo ha spinto ad appoggiare il progetto dei fratelli Brivio e diventare un pilota della Suzuki

E’ arrivata finalmente questa mattina l’ufficialità del passaggio di Andrea Iannone dalla Ducati alla Suzuki. Il pilota di Vasto ha infatti firmato un contratto che lo lega per due anni al team giapponese. Al Mugello in vista del Gran Premio d’Italia di domenica, Andrea Iannone ha spiegato ai microfoni di Sky Sport cosa lo ha spinto a scegliere il progetto dei fratelli Brivio: “sono un pilota molto ambizioso quindi avere la possibilità di avere un progetto incentrato su di me dove sei il riferimento, in un team che ha dimostrato molto ed è creciuto tantissimo in questi due anni , è molto importante”, ha dichiarato. “Per me era una  scelta abbastanza positiva, sono contento, ci credo e sono motivato. Ovviamente mi dispiace molto lasciare la Ducati, ma vedremo, la carriera è lunga, vedremo come andranno le cose, adesso è troppo presto“, ha concluso Iannone lasciando forse intende che, chi sa, in futuro potrebbe tornare a  far parte del team di Borgo Panigale?.