Domenica 11 Dicembre

Moto Gp, Dani Pedrosa lascia la Honda? “Non so dire quanto tempo mi resta qui”

LaPresse/REUTERS

Il mite Dani sembrerebbe stanco della Honda. E vorrebbe provare a vincere il mondiale. Con chi?

Non so dire quanto tempo mi resta qui, in Honda”. Una frase che, detta dal silenzioso Dani Pedrosa, ha l’effetto del classico “sasso nello stagno”. Pedrosa sa che non ha più molto tempo per cercare di vincere l’agognato mondiale. E sa anche che la moto che ha in dotazione quest’anno, la RCV 2016, non è affatto la “sua” moto. Non l’ha mai sentita sua, questa moto, Dani, e lo ha sempre detto. Ora, se pensiamo a questo pilota-gentiluomo, che da anni rincorre il sogno di ogni pilota, quello di vincere il mondiale, e che capisce per l’ennesima volta che la sua scuderia preferisce il pupillo della porta accanto a lui, forse si spiega la frase iniziale del torero Camomillo.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Il mio obiettivo è ovviamente quello di vincere il Mondiale. La mia motivazione passa sempre attraverso questa speranza. E ogni decisione che prenderò sarà rivolta alla realizzazione di questa speranza. Per farlo, bisogna stare attenti e prendere il treno giusto al momento giusto”. E noi lo capiamo, il Dani. Del resto, lui con la sorte ha un conto aperto, e un credito immenso. Infortuni, cadute, medici: la carriera di Pedrosa non è certo stata avara di queste cose, se è vero come è vero che gli stessi medici per un po’ di tempo si rifiutarono di effettuare esami radiologici su Pedrosa perché il pilota aveva superato la soglia massima di esposizioni alle radiazioni! Povero Dani, verrebbe da dire. Noi preferiamo dire: Forza Dani! Ci piacerebbe molto vedere questo pilota- gentiluomo realizzare il suo sogno mondiale. Con quale team, onestamente, ci importa meno.