Domenica 4 Dicembre

Milan, (purtroppo) non è uno scherzo: l’incredibile commento di Brocchi!

LaPresse/Spada

Il Milan non riesce a vincere nemmeno contro il Frosinone e si fa scavalcare dal Sassuolo al sesto posto: ma Brocchi si dichiara non deluso dalla squadra

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Brocchi-Milan, notte fonda – Buio (rosso)nero. Un altro pomeriggio da dimenticare per il Milan, che dopo essere stato sotto per 3-1 contro il Frosinone a San Siro, riesce grazie ad un contestato calcio di rigore realizzato da Menez nel recupero, a ‘strappare’ un punto. Pareggio che però non salva il sesto posto: grazie al successo sul Verona, infatti, il Sassuolo scavalca in classifica i rossoneri estromettendoli (al momento) dall’Europa League. Ennesimo pomeriggio horror, tra che per Cristian Brocchi.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Brocchi-Milan, l’analisi del tecnico – L’allenatore del Milan, infatti, si dice (incredibilmente) soddisfatto della prestazione della sia squadra: “oggi c’è sicuramente rabbia perché non siamo riusciti a vincere questa partita, però un allenatore deve guardare anche il lato positivo e capire se ci sono stati dei miglioramenti. Se a Verona sono uscito deluso, oggi (ieri ndr) no. Loro hanno fatto quattro tiri in porta, loro più di venti. Il Milan a San Siro non può prendere tre gol. L’unico momento – prosegue Brocchi –  in cui la squadra ha sofferto sono stati i dieci minuti dopo il gol preso, la squadra di teneva e prendere gol cosi sicuramente non è facile. Dopo abbiamo cominciato a macinare gioco costruendo azioni importanti. La reazione è stata d’orgoglio, di una squadra che ha voluto riprendere la partita. Non mi sento di dire che la squadra abbia avuto una reazione di cuore, oggi la squadra ha retto e la mole di gioco è stata quella di una squadra che non ha avuto fragilità”, le parole dell’allenatore rossonero rilasciare a Sky Sport nel post partita e riportate da TuttoMercatoWeb.com