Domenica 4 Dicembre

Max: il pilota che può far riconciliare il pubblico con lo sport della Formula 1

LaPresse/Photo4

La velocità nella velocità, Max Verstappen entusiasma il pubblico della F1

Vabbè, e che dire? E cosa aggiungere? E cos’altro scrivere? Lo avevamo detto sin da venerdì scorso, che uno dei principali motivi per gustarsi il Gran Premio di Formula 1 in arrivo nel fine settimana sarebbe stato Max Verstappen.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Siamo stati felici profeti in patria. Così è stato! E alla grande! Alla faccia di una Ferrari che pretenderebbe di vincere e non riesce a farlo nemmeno se le Frecce d’Argento si autoescludono dalla gara, ieri il ragazzo Max, diciottenne imberbe, e grandissimo talento naturale, è salito sul podio più alto. Ne siamo entusiasti! Max è quel pilota di cui si sentiva la mancanza. Sin dall’inizio ci ha fatto godere con i suoi sorpassi, con la sua freschezza, con il suo carattere, con la sua velocità. E Max è veloce in tutto. Chi lo avrebbe detto, in tutta onestà, che ieri avrebbe vinto lui? Prima volta in RedBull.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Prima volta che si siede su quella macchina. Prima volta che lavora con Chris Horner. E cosa fa? Vince. Vabbè: predestinato. Se questo è il buongiorno, ci aspettano giornate magiche! E sarebbe ora. In un campionato in cui le Mercedes sembrano essere di un altro pianeta e la Ferrari sembra avere deciso di non vincere mai (se non a parole), ecco la nota lieta, il pilota che potrà far riconciliare il pubblico con lo sport della Formula 1. Sempre ammesso che in questa Formula 1, imbottita di ingegneri e di elettronica, si possa ancora parlare di sport.