Sabato 3 Dicembre

L’insaziabile Allegri: “Juventus, ti porto nella leggenda. Su Pogba e la Champions…”

LaPresse/Fabio Ferrari

Massimiliano Allegri fa sognare la Juventus: “sesto Scudetto sarebbe leggenda. E sulla Champions dico…”. L’allenatore bianconero parla anche del prossimo mercato: ecco le sue parole

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Allegri-Juventus, obiettivo leggenda – “Il primo obiettivo della prossima stagione, oltre che giocare una grande Champions, sarà il sesto scudetto, la leggenda, perché il sesto scudetto non l’ha mai vinto nessuno”. Così il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, in conferenza stampa alla vigilia del match di domani sera in casa del Verona e all’indomani del rinnovo fino al 2018. “Ci vedremo ancora per due anni”, dice riferendosi ai giornalisti, ma bloccandoli su alcune considerazioni legate al prolungamento del contratto. “Promesse sul mercato? Resta Pogba? Ora non cominciamo a dire cose che non sono successe riguardo al mercato.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Allegri-Juventus, obiettivo leggenda – Abbiamo trovato l’accordo sul prolungamento ma non c’erano mai stati problemi anche perché la società avrebbe saputo se la mia idea fosse stata diversa – ha spiegato il tecnico bianconero –Ora bisogna pensare al campionato per preparare la Coppa Italia e cercare di vincerla, troveremo un Milan arrabbiato che cercherà di arrivare in Europa League se non ci riuscirà con il sesto posto. I giocatori hanno tre obiettivi: finire bene il campionato, la Coppa Italia e farsi trovare pronti per l’Europeo. Al mercato ci penseremo dopo il campionato, detto questo la società ha sempre allestito squadre che devono essere competitive e credo che questa squadra possa avere un futuro importante”.

Allegri-Juventus, spazio al mercato – Al mercato, dunque, si penserà dopo, ma alla Juve c’è l’idea di fare una grande squadra tenendo prima di tutto alcuni pezzi ‘pregiati’. Con Pogba e Morata “non ci ho parlato perché bisogna ancora pensare a questi ultimi 20 giorni – ha detto Allegri -. La Juventus è ai livelli di Bayer Monaco, Barcellona, Real Madrid e Atletico Madrid. Non vedo perché un giocatore debba andare via dalla Juventus“. E su Morata ha poi aggiunto: “Non so dove finirà, posso solo dire che ha ampi margini di crescita ma deve trovare il suo equilibrio mentale, e’ ancora troppo alterno. E’ un giocatore di valore assoluto a livello europeo”. Di sicuro la prossima estate non ci saranno rivoluzioni in casa Juve: “Assolutamente no – ha garantito Allegri -. La base è ottima e l’hanno dimostrato i risultati. E’ una squadra che crescerà ancora e migliorare questa squadra non è semplice. Ci vorranno pazienza e tempo per portare a casa quei 2-3 giocatori che serviranno alla Juventus. Ma su questo sono molto sereno perché con la società parleremo di quello che ci servirà“. (ITALPRESS).