Domenica 4 Dicembre

L’eleganza del tennis che fu

Gli imbarazzanti “tennis look” in mostra a Roma

Sarà che l’età avanza. Sarà che il tempo passa. Sarà che le mode cambiano. Sarà quel che sarà, ma l’altro giorno, vedendo giocare a Roma, su di un rosso campo da tennis, due tennisti quali Seppi e Pospisil, ci è venuto un mancamento. Ma come si fa a vestirsi così male? E aggiungiamo: come si fa a vestirsi così male per giocare a tennis.

pospisilI due tennisti parevano due atleti appena usciti da uno scambio di colpi da allenamento, con magliette girocollo sudate e colorate, con scarpe scure, con cappellini imbarazzanti da tennis dopolavoro, non certo da tennis elitario da storico torneo romano. Ma nessuno dice nulla? Dove sono finiti i tennisti eleganti, raffinati, di bianco vestiti, dalle polo candide e dai colpi esclusivi? Prendete uno qualsiasi dei tennisti di oggi, e paragonate il suo look a quello di gente come Stan Smith, John Newcombe, Artur Ashe, Jimmy Connors, Rodney Laver, Chris Evert? Occorre fare distinzione fra “amatori”, “raccattapalle” e “tennisti professionisti”. Anche, se non soprattutto, nel modo di vestire in campo. Al momento, i più eleganti sono senz’altro i raccattapalle. Che qualcuno faccia qualcosa…