Giovedi 8 Dicembre

Juventus, furia Allegri: dura strigliata alla squadra, la ricostruzione

LaPresse/Daniele Badolato

Dopo la sconfitta contro l’Hellas Verona, l’allenatore della Juventus Allegri tiene a rapporto la squadra nello spogliatoio

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Juventus-Allegri, stigliata bianconera – Una sconfitta mal digerita. La Juventus che ieri ha ceduto il passo all’Hellas Verona già retrocesso ha fatto infuriare Massimiliano Allegri, non tanto per il ko, ma per il modo in cui è arrivato. “E’ una sconfitta che non ci può stare – le parole dell’allenatore della Juventus ai microfoni di Premium Sport subito dopo la fine della gara con l’Hellas Verona – siamo scegli in campo con l’atteggiamento sbagliato. E’ un passo falso che deve far crescere la squadra, il gruppo, forse abbiamo festeggiato troppo, ora basta, dobbiamo rimetterci con la testa, non dobbiamo esagerare altrimenti giocheremo la finale in condizioni mentali non ottimali. Domenica con il Carpi eravamo andati vicini alla sconfitta, con l’Hellas ci siamo riusciti. Non eravamo presenti con la testa”.

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Juventus-Allegri, stigliata bianconera – Parole a cui sono seguiti i fatti. Secondo alcuni rumors, infatti, subito dopo la fine della gara, Allegri avrebbe strigliato la squadra negli spogliatoi: “non siamo invincibili, usiamo la testa”, la sintesi delle parole di Allegri. Che non vuole proprio fallire l’occasione di arrivare nelle condizioni (fisiche e mentali) migliori alla finale di Coppa Italia contro il Milan il 21 di maggio.