Martedi 6 Dicembre

Italia – Tavecchio, Ventura e il segreto (nazionale) che non c’è

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Il Presidente della FIGC Carlo Tavecchio prosegue nella recita (mal riuscita) di non annunciare ancora il nome di Ventura come prossimo Ct dell’Italia

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Il giorno del Consiglio Federale, ma non Ventura, chi sarà, voi siete bravi a mettere i trabocchetti”. Il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, risponde così, ai microfoni di Sky Sport 24, alla domanda “quando annuncia Ventura?”. Ancora pochi giorni, dunque, e il 7 giugno arriverà l’ufficialità del nome del nuovo commissario tecnico. Sembra ormai scontata la nomina di Giampiero Ventura che andrà a prendere il posto di Antonio Conte che lascerà la panchina azzurra dopo gli Europei. “Io sono convinto – dice il numero 1 della Figc a proposito della kermesse continentale in programma in Francia – che la squadra ci sia e c’è, perché il nostro gruppo è coeso, credo che faremo bene, poi vedremo i risultati quali saranno“.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Per Buffon per una volta la Nazionale azzurra non partirà con grandi aspettative, Tavecchio la pensa in maniera leggermente diversa. “L’Italia non può partire con obiettivi modesti, è una delle 4-5 migliori potenze calcistiche Mondiali e gioca sempre per ottenere massimi risultati”, ha spiegato il presidente della Federcalcio, oggi a Malta per l’amichevole contro la Scozia, ieri a Milano per la finale di Champions League tra Real e Atletico. “Abbiamo fatto gli onori di casa per vincitori e sconfitti, l’organizzazione e’ stata ottima e abbiamo dimostrato che l’Italia è all’altezza di ogni evento nazionale e internazionale, che fa sempre fa bella figura“, ha concluso Tavecchio ai microfoni di Rai Sport. (ITALPRESS).