Sabato 10 Dicembre

Italia-Scozia, Pellè scaccia le polemiche: si delineano le scelte di Conte?

LaPresse/Spada

Graziano Pellè regala una vittoria scaccia polemiche all’Italia di Conte. Intanto prendono vita le prime strategie del ct azzurro

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Si conclude fra luci ed ombre il primo test amichevole degli azzurri pre-Euro2016. L‘Italia supera con un risicato 1-0 una Scozia scesa in campo da perfetta sparring partner, che non crea grossi pericoli agli azzurri e si difende compatta. Nel primo tempo i meccanismi della squadra di Conte non sembrano essere ben oliati: Giaccherini e Florenzi da interni di centrocampo non incidono, Darmian a sinistra è poco propostivo e l’attacco non riesce a far male alla retroguardia avversaria. Ci si affida ai tiri dalla distanza di Candreva che non trova mai il bersaglio in diverse occasioni.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Nel secondo tempo dopo la strigliata di Conte negli spogliatoi l’Italia sembra scendere in campo più propositiva. Gli azzurri trovano il vantaggio grazie alla rete di Graziano Pellè al 57′, servito da Eder al limite dell’area: il bomber del Southampton fredda il portiere scozzese con un gran destro a giro sotto la traversa che si rivelerà decisivo per l’1-0 finale.

LaPresse - Spada

LaPresse – Spada

In ottica Europeo sembrano delinearsi le scelte di Conte: il centrocampo resta il reparto che presenta più dubbi, con la complicata condizione fisica di Montolivo, Thiago Motta e De Rossi. Conte potrebbe privarsi di un attaccante, probabilmente Immobile, l’unica punta a non essere scesa in campo oggi, per portare un centrocampista in più per ogni evenienza. Buoni gli innesti di Insigne, Bernardeschi e Zaza capaci di vivacizzare la manovra. Da valutare la posizione di El Shaarawy, anche lui tenuto a riposo dal CT. Promosso il blocco Juventus in difesa, nonostante l’inoperosità. Nel pacchetto difensivo rischiano Astori, Ogbonna e Rugani, oltre a Zappacosta che vista anche l’età e la concorrenza sulle fasce, sembra candidato ad abbandonare il gruppo.