Sabato 10 Dicembre

Inter, l’urlo di Thohir sul mercato: la strategia del presidente nerazzurro

LaPresse/Spada

Il Presidente dell’Inter Erick Thohir torna a parlare di Fair Play Finanziario e del mercato nerazzurro: parole che lasciano bene sperare i tifosi

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Inter, l’urlo di Thohir – “Handanovic, Brozovic e Murillo sono giocatori importanti come lo sono anche Icardi, Medel, Kondogbia, Eder…Sono tutti importanti e non penso che si possano cambiare 8 degli 11, ma forse 1-2 sì“. Con queste parole, rilasciate a margine dell’inaugurazione del nuovo Inter Store, il presidente Erick Thohir commenta alcune indiscrezioni di mercato che riguardano il suo club. “Per i parametri del Fair play finanziario dobbiamo bilanciare le entrate e le uscite, ma non significa vendere i top player“, ha spiegato il numero 1 del club nerazzurro. “Noi abbiamo mancato la qualificazione alla Champions ma la squadra sta crescendo, crediamo in Mancini, rispetto all’anno scorso abbiamo fatto numeri migliori – ha proseguito Thohir secondo quanto riportato da fcinternews.it -, con 70 punti saremmo potuti anche andare in Champions in qualunque stagione, ma speriamo di tornarci presto. Stiamo cercando di crescere non solo dal punto di vista societario ma anche sportivo“.

Spada/LaPresse

Spada/LaPresse

Inter, l’urlo di Thohir – Thohir ha spiegato che per i rispettivi impegni non ci saranno nuovi incontri con Mancini. Ogni volta che vengo a Milano parliamo di marketing e commerciale, ma abbiamo avuto anche una discussione approfondita sulla rosa, vogliamo essere sicuri che sia competitiva non solo in Italia ma anche in Europa. Dobbiamo tener presente il financial fair play, vedete cosa è successo al Galatasary. Abbiamo una buona base da cui partire e la strategia per centrare gli obiettivi è buona“. I nomi sui rinforzi sono sempre gli stessi, quello di Yaya Touré è il più gettonato. “Secondo me i giocatori che vengono all’Inter devono comprendere il progetto, cosa vuol dire rispettare la maglia e i colori, i giocatori vanno e vengono, ma penso che indossare la maglia dell’Inter non sia facile, voglio ringraziare chi ha onorato la storia del club finora“. Sul fronte societario Thohir ha parlato anche della trattativa con il Suning Group. “E’ bene avere dei partner strategici, anche la mia alleanza con Moratti lo è, lo si fa sempre per il bene dell’Inter, il calcio sta crescendo molto in Asia ed è uno dei principali business in Europa, ci sono molti tifosi in Asia. Potremmo avere partner anche in altri Paesi, potremmo averli in Giappone per esempio, non importa dove ma con l’obiettivo di far diventare l’Inter sempre più grande“. (ITALPRESS).