Martedi 6 Dicembre

Il calcio come integrazione, ecco il progetto stadio a Lampedusa

LaPresse / Piero Cruciatti

Andrea Abodi presenta il progetto “The bridge-Un ponte per Lampedusa” che prevede la realizzazione di uno stadio di calcio sull’isola entro il 2017

LaPresse - Matteo Bovo

LaPresse – Matteo Bovo

Quando nel 2017 il nuovo impianto sarà terminato chiederemo alla Nazionale di venire a Lampedusa e chiederemo anche di fare un partita internazionale di una nazionale giovanile perchè l’impianto avrà la certificazione Uefa per questo tipo di incontro e siamo sicuri che la federazione verrà a Lampedusa“. Lo ha dichiarato il presidente della Lega Serie B, Andrea Abodi, durante la presentazione in Vaticano dell’iniziativa “The Bridge – Un Ponte per Lampepusa” che prevede la costruzione di uno stadio sull’isola entro il 2017.

Serie B , Germania-Italia Euro 2012Oggi è un giorno speciale. Nel momento in cui si alzano muri noi costruiamo un ponte. Quando mi hanno prospettato questa idea – ha spiegato Abodi – sono rimasto spiazzato perchè non era nei nostri pensieri, non immaginavamo neanche di poterlo fare ed invece oggi eccoci qui. Non sarà solo un campo di calcio ma un progetto culturale ed un centro di aggregazione“. Abodi oggi, insieme al sindaco dell’isola Giusi Nicolini, ha incontrato Papa Francesco, che ha firmato il pallone della Lega Serie B: “il Santo Padre ci ha dedicato molta più attenzione di quella che immaginavamo – ha raccontato il presidente della Lega B – noi siamo vicini al suo pensiero e questo è un segnale di coerenza“. (ITALPRESS)