Domenica 11 Dicembre

Guinness Pro 12: tempo di bilanci per le franchigie italiane

LaPresse/ Spada

Stagione da dimenticare per Benetton Treviso e Zebre nella Guinness Pro 12: italiane in difficoltà relegate alle ultime due posizioni

Si è conclusa la stagione delle due franchigie italiane militanti nella Guinness Pro 12 ed è tempo di fare le opportune valutazioni. Per entrambe le squadre è stata sicuramente una stagione negativa: le Zebre hanno chiuso all’undicesimo posto, Treviso invece al dodicesimo.

Assolutamente da dimenticare la stagione della Benetton che chiude per la prima volta all’ultimo posto con appena 20 punti in classifica ed è evidente il calo subito negli ultimi anni, i 50 punti raggiunti nel 2012/2013 sembrano un lontano ricordo. Magra consolazione invece per le Zebre che, con 24 punti, chiudono per la prima volta davanti ai biancoverdi nonostante questi ultimi abbiano avuto un rapporto tra punti segnati e subiti migliore dei bianconeri di Parma. I piazzamenti ottenuti dalle due squadre si traducono nella qualificazione alla European Rugby Champions Cup per le Zebre e nella qualificazione alla Challenge Cup per Treviso.

LaPresse/ Alfredo Falcone

LaPresse/ Alfredo Falcone

Nota positiva è la festa avvenuta al termine della partita tra Zebre e Newport Dragons, vinta 47 a 22 dai padroni di casa, che ha visto l’addio di Marco Bortolami, 39 volte capitano della nazionale italiana di Rugby.

Annata negativa dunque per il rugby italiano, sia nel Sei Nazioni con la nazionale che nella Pro 12 con le due franchigie, ma le premesse per poter migliorare ed invertire questo trend negativo ci sono tutte. Adesso è tempo di mettersi a lavoro e programmare la prossima stagione.