Lunedi 5 Dicembre

Golf-Volvik Championship: Giulia Molinaro decima dopo il primo giro, comanda la Kim

Al Volvik Championship, Giulia Molinaro chiude al decimo posto il primo giro sul percorso del Travis Ponte Country Club. Kim in vetta

Giulia Molinaro ha concluso al decimo posto con 70 (-2) colpi il primo giro del Volvik Championship (LPGA Tour)  sul percorso del Travis Pointe Country Club (par 72) ad Ann Arbor nel Michigan dove Giulia Sergas è al 109° con 76 (+4).

Dopo un lungo periodo grigio si è riproposta Christina Kim, in vetta con 64 (-8) colpi, ma subito dietro si trovano le due proette più in forma del momento, la thailandese Ariya Jutanugarn, seconda con 65 (-7) e reduce da due successi consecutivi, e l’australiana Minjee Lee, terza con 68 (-4) e praticamente stabile in alta classifica, affiancata da Marina Alex e dalla coreana So Yeon Ryu.

Al sesto posto con 69 (-3) Sadena Parks, la spagnola Azahara Muñoz, la giapponese Sakura Yokomine e la canadese Samantha Richdale, al 17° con 71 (-1) la norvegese Suzann Pettersen e la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, e al 33° con 72 (par) la canadese Brooke M. Henderson, numero cinque del Rolex Ranking. In affanno Lexi Thompson, numero tre, e le cinesi Shanshan Feng e Xi Yu Lin, 70.e con 74 (+2), e in chiara difficoltà Paula Creamer, 117ª con 77 (+5). Si è ritirata la coreana Inbee Park, numero due della classifica mondiale, che evidentemente non ha ancora smaltito l’incidente al polso.

Christina Kim, 32enne di San José (California), tre titoli nel circuito, tre presenze nella compagine statunitense di Solheim Cup e vincitrice di un Open d’Italia femminile (2011), ha marciato spedita con un eagle, sette birdie e un solo bogey. Ariya Jutanugarn, unica thailandese a segno nel LPGA Tour, si è mantenuta in scia con sette birdie, mentre ha concesso qualcosa in più Minjee Lee, con cinque birdie e un bogey.

Giulia Molinaro, che ha superato solo tre tagli nelle prime dieci gare stagionali, ha cambiato decisamente passo rispetto alle ultime prove ed è scesa due colpi sotto par con cinque birdie e tre bogey. Non riesce a riprendere quota Giulia Sergas, da quattro gare out dopo 36 buche, che ha messo insieme tre birdie, altrettanti bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di 1.300.000 dollari.