Lunedi 5 Dicembre

Golf: il Wells Fargo Championship va a James Hahn, bene Molinari

LaPresse/ZumaPress

James Hahn trionfa al Wells Fargo Championship, buona la prova di Francesco Molinari

Francesco Molinari si è classificato 17° con 286 colpi (72 70 73 71, -2), nel Wells Fargo Championship (PGA Tour) sul percorso del Quail Hollow Club (par 72), a Charlotte nel North Carolina. E’ la seconda miglior prestazione stagionale del torinese, che aveva in precedenza ottenuto la nona posizione nell’Arnold Palmer Invitational a marzo.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Ha vinto James Hahn con 279 colpi (70 71 68 70, -9), che ha superato con un par alla prima buca di spareggio Roberto Castro (279 – 71 66 71 71), con il quale aveva terminato alla pari le 72 buche della gara. Subito dietro alcuni di coloro che erano tra i favoriti: l’inglese Justin Rose, terzo con 280 (-8), il nordirlandese Rory McIlroy, numero tre mondiale e campione uscente, Phil Mickelson e Rickie Fowler, quarti con 281 (-7) insieme ad Andrew Loupe. Autentica delusione per Fowler, leader dopo tre giri, che ha inaspettatamente ceduto con un 74 (+2).

In alta classifica anche il giapponese Hideki Matsuyama, 11° con 284 (-4), il sudafricano Retief Goosen, 14° con 285 (-3), e l’australiano Adam Scott, stesso score di Molinari. Luci ed ombre per Patrick Reed, 28° con 288 (par), per il tedesco Martin Kaymer e per l’inglese Paul Casey, 41.i con 290 (+2), e solo ombre per l’argentino Angel Cabrera, 53° con 291 (+3), per l’inglese Ian Poulter, 61° con 292 (+4), per il sudafricano Ernie Els, 69° con 294 (+6), per l’altro inglese Luke Donald, 71° con 295 (+7), e per il fijiano Vijay Singh, 77° con 296 (+8).

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

James Hahn, 34 anni, nativo di Seoul, ma di nazionalità statunitense, ha conquistato il secondo titolo nel circuito dopo essersi imposto nel Northern Open (2015), anche in quel caso dopo spareggio. A tre buche dal temine era in ritardo di un colpo su Castro, che però gli ha ceduto strada con due bogey di fila (71, -1 con quattro birdie e tre bogey). Nel frattempo un bogey alla 16ª ha messo fuori gioco Rose (71 con tre birdie e due bogey), ma quando sembrava tutto fatto Hahn ha sbagliato sull’ultima buca concedendo con un bogey (70, -2 con un eagle, tre birdie e tre bogey) il playoff a Castro. Il 31enne di Houston (Texas) non ha saputo sfruttare l’occasione per cogliere il primo successo e ad Hahn è bastato un comodo par avere il titolo e un congruo assegno di 1.314.000 dollari su un montepremi di 7.300.000 dollari.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Fowler, che nelle dichiarazioni al termine dei due giri precedenti si era dimostrato molto fiducioso nei propri mezzi, si è defilato lasciando tre colpi sulle prime sette buche (un bridie, due bogey e un doppio bogey). Ha provato a reagine, però i successivi due birdie, inframezzati da un bogey sono serviti a poco.

Dopo tre turni condotti in maniera piuttosto prudente, con ben 47 buche chiuse in par, Francesco Molinari è stato più aggressivo, ma non molto lineare come dimostra lo score con un eagle, tre birdie e quattro bogey (71). Comunque il rendiconto è stato positivo e lo lascia ben sperare per il prestigioso The Players Championship (12-15 maggio), il più ricco torneo del tour con un montepremi di 10.5 milioni di dollari, in programma al TPC Sawgrass di Ponte Vedra Beach, in Florida. Difende il titolo Rickie Fowler.