Venerdi 2 Dicembre

Gli sms, un’amicizia interrotta, lo sfogo di Van Gaal: “così Mourinho mi ha accoltellato alle spalle”

Lapresse / PA

Luis Van Gaal esce allo scoperto e attacca Josè Mourinho: lo Special One, nuovo allenatore dello United, avrebbe tramato contro di lui

dpa/picture-alliance/LaPresse

dpa/picture-alliance/LaPresse

Van Gaal-Mourinho, amici-nemici – C’eravamo tanto amati. La panchina del Manchester United ha segnato la fine della lunga amicizia fra Louis Van Gaal e José Mourinho, cresciuto all’ombra del tecnico olandese ai tempi del Barcellona e ora suo sostituto all’Old Trafford. L’edizione domenicale del “Sun” racconta lo stato d’animo di Van Gaal, cacciato lunedì per far posto allo Special One nonostante avesse ancora un anno di contratto. “Louis si sente tradito da come José si e’ insediato e da come lui è stato esonerato – rivela una fonte vicina all’ex ct orange – Non credeva che sarebbe stato cacciato dopo la conquista della FA Cup e solo ora si rende conto di quello che è successo da dicembre in poi con Mourinho. Louis sente di essere stato accoltellato alle spalle da Josè e dal club”.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Van Gaal-Mourinho, amici-nemici – Secondo il “Sun”, i due allenatori si sarebbero tenuti in costante contatto via sms fino alla seconda parte della stagione, poi Van Gaal avrebbe cominciato a sospettare che qualcosa stava accadendo alle sue spalle. “E fra di loro non c’è più alcuna amicizia. Louis aveva sentito di tutto durante la stagione ma si considerava ancora l’allenatore dello United e aveva anche vinto la FA Cup. A Wembley non aveva ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale sul suo futuro. Solo domenica pomeriggio, quando gli e’ arrivato un sms dell’ad Ed Woodward che gli chiedeva di incontrarlo, ha capito che era finita”. E anche se più volte Van Gaal ha detto che lo United sarebbe stata la sua ultima esperienza, ora le cose potrebbero cambiare: “non ha ancora chiuso col calcio: vuole la sua rivincita”.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Van Gaal-Mourinho, amici-nemici-  Mourinho, intanto, è già al lavoro sul mercato e avrebbe indicato come priorità John Stones, giovane centrale dell’Everton che la scorsa estate ha più volte provato a portare al Chelsea ma senza successo. I Toffees sarebbero disposti a lasciarlo partire stavolta ma chiederanno 60 milioni di euro. I Red Devils dovranno comunque guardarsi dalla concorrenza del Barcellona, che starebbe preparando una proposta da poco meno di 33 milioni, e Manchester City. (ITALPRESS).