Domenica 4 Dicembre

Giro d’Italia, le parole di Chaves e Nibali alla partenza della tappa decisiva

LaPresse/Belen Sivori

Le sensazioni dei protagonisti dell’ultima tappa del Giro d’Italia 2016: Chaves e Nibali sereni alla partenza

I protagonisti del Giro d’Italia 2016 sono da poco partiti per quella che si prospetta la tappa più importante e decisiva della 99esima edizione della Corsa Rosa. Tutto è cambiato dopo la tappa di ieri e la caduta della ex maglia rosa Kruijswijk. Adesso è Estaban Chaves il leader del Giro 2016, subito dietro di lui Vincenzo Nibali, a 44 secondi. Si deciderà tutto oggi quindi: il colombiano adotterà una strategia di difesa, mentre il messinese dovrà attaccare per tentare di vincere.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Oggi la tappa è durissima, sarà una fucilata. Sicuramente l’Astana farà un casino. Correrò sulla difensiva, non devo attaccare perchè sono avanti, vincere di un secondo o 10 minuti non cambia niente. Mi aspetto gli attacchi più pericolosi sul Colle della Lombarda. E’ un giorno indimenticabile per me perchè ho la maglia rosa in questa tappa bellissima e per la prima volta nella loro vita sono venuti qui in Europa i miei genitori e la mia fidanzata, che mi danno una spinta i più. Alla fine comunque vada è sempre una gara in bici“, ha dichiarato il “Colibrì” con infinita dolcezza e col suo caratteristico sorriso prima della partenza.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Oggi sarà una giornata molto difficili quindi vedremo strada facendo come dobbiamo affrontarla, abbiamo una squadra forte. Cercheremo di fare un attacco ma al di là del successo vediamo come andrà, ho trovato tantissimo calore e sono contento di essere stato amato in questi giorni dal pubblico Ho avuto due giorni difficili ma ero sempre lì in classifica, in un grande giro può sempre succedere qualcosa e questo l’ho imparato negli anni e non bisogna mai demordere. Sono più tranquillo e rilassato perché non ho nulla da perdere, non ho paura di perdere né di vincere“, ha spiegato un Vincenzo Nibali sereno.