Mercoledi 7 Dicembre

Giro d’Italia: ad Andalo il grande crollo di Nibali. Ecco la nuova classifica generale

Foto LaPresse - Fabio Ferrari

Giro d’Italia, grande spettacolo nella 16ª tappa da Bressanone ad Andalo ma crolla il campione italiano Vincenzo Nibali: la corsa rosa è sempre più nelle mani del giovane olandese Steven Kruijswijk

Grande spettacolo nella 16ª tappa del Giro d’Italia da Bressanone ad Andalo, nel fantastico scenario dei meleti della Val di Non: frazione breve ma intensa, accesa subito dal russo Zakarin che ha attaccato per primo a 80km dal traguardo scatenando la bagarre. Subito impegnati tutti gli uomini di classifica, poco spazio per le strategie: alla fine ad Andalo vince Valverde che però non riesce a staccare la maglia rosa Kruijswijk. Adesso il giovane olandese, grande rivelazioni del Giro d’Italia, ha la corsa in pugno: con 3 minuti di vantaggio su Chaves secondo in classifica generale, soltanto qualcosa di clamoroso potrebbe strappargli la vittoria della corsa in cui l’anno scorso s’era piazzato al 7° posto della classifica finale.

Foto LaPresse - Fabio Ferrari

Foto LaPresse – Fabio Ferrari

Ma quella di oggi è stata anche la tappa del grande crollo di Vincenzo Nibali: lo Squalo dello Stretto ha provato a fare la corsa sempre davanti, ma quando i big hanno iniziato ad attaccare, non è riuscito a tenere il passo dei migliori ed è naufragato in vista del traguardo di Andalo. Adesso nella classifica generale ha perso anche il podio e si vede braccato da Zakarin e Majka che lo seguono a pochi secondi di distanza. Se Nibali non riuscirà a rimanere nei primi 5 della classifica generale, quello del 2016 sarà il primo Giro d’Italia della storia senza un italiano nei primi 5.

Domani tappa per velocisti, poi giovedì, venerdì e sabato i tre tapponi i Pinerolo, Risoul e Sant’Anna di Vinadio, tre frazioni durissima che decideranno la classifica finale prima della passerella di domenica a Torino. Valverde certamente ci proverà ancora, Nibali non sembra nelle condizioni di poter attaccare, molta attenzione a Zakarin che cercherà in tutti i modi di rientrare nel podio. Attenzione anche a Kruijswijk: la maglia rosa sembra ad oggi inattaccabile, ma il percorso è durissimo e non è da escludere che il giovane olandese non riesca a tenere il ritmo fino alla fine. Gli altri saranno certamente in agguato. Ecco la nuova classifica generale:

  1. Kruijswijk
  2. Chaves 3′ 00”
  3. Valverde 3′ 23”
  4. Nibali 4′ 43”
  5. Zakarin 4′ 50”
  6. Majka 5′ 34”
  7. Jungels 7′ 57”
  8. Amador 8′ 53”
  9. Pozzovivo 10′ 05”
  10. Siutsou 11′ 03”

Giro d’Italia, Nibali verso il ritiro dopo l’ennesimo flop: le parole del preparatore