Sabato 10 Dicembre

Giro d’Italia 2016 – Finalmente si parte, alla scoperta della 1ª tappa: il cronoprologo di Apeldoorn

Inizia oggi da Apeldoorn, in Olanda, la 99esima edizione del Giro d’Italia, scopriamo insieme le caratteristiche di questa prima tappa

Ancora pochissime ore e finalmente partirà la 99esima edizione del Giro d’Italia, manifestazione attesissima dall’intero panorama sportivo italiano che incoronerà, al termine di ventuno entusiasmanti tappe, il ‘re del Belpaese’.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Per la dodicesima volta nella sua lunga storia, la corsa rosa parte dall’estero con una cronometro individuale di 9,8 km. Un percorso che si snoda lungo grandi rettilinei, intervallati da pochissime curve ad angolo retto, su quali non è raro imbattersi in dossi, rotatorie e altri tipici ostacoli stradali dell’arredo urbano. Il primo rilevamento cronometrico sarà piazzato al km 4.8, punto dal quale poi i ciclisti inizieranno la propria volata verso il traguardo, posto su un rettilineo di 600 m (larghezza 6.5 m). Un avvio, questo del Giro d’Italia 2016, immerso nel verde di una città affascinante come Apeldoorn che, in tempi recenti, ha ospitato  i Mondiali su pista del 2011. Manca poco e poi lo spettacolo potrà cominciare, sale l’ansia per scoprire il nome del ciclista che indosserà per primo la maglia rosa.