Venerdi 9 Dicembre

Giro d’Italia 2016, è il giorno del trionfo di Nibali: alla scoperta della 21ª e ultima tappa

Si conclude oggi, con la 21ª tappa, il Giro d’Italia 2016: oggi la corsa rosa celebra la vittoria di Vincenzo Nibali

La passerella finale, un percorso verso la gloria, 163 km da vivere tutti d’un fiato prima di alzare le braccia al cielo e tingere di rosa i propri pensieri. Vincenzo Nibali oggi, a meno di clamorosi colpi di scena, vincerà sul traguardo di Torino il suo secondo Giro d’Italia, compiendo un’impresa davvero storica se si pensa alle difficoltà affrontate durante tutta la corsa dal ciclista dell’Astana.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

La 21ª tappa in programma oggi, con partenza da Cuneo e arrivo a Torino, celebra le gesta di un campione infinito, capace di stravolgere qualsiasi pronostico e scrivere l’ennesima pagina di una storia da raccontare. Si parte dalla città piemontese per rientrare in direzione di Torino con un percorso che costeggia Cuneo a sud-est. Si procede per strade statali larghe e rettilinee attraverso la pianura finché non si arriva nel capoluogo dove si entra nel circuito finale da ripetere 8 volte che misura 7.5 km e si svolge quasi tutto sulla riva destra del Po. Passato il traguardo si gira attorno alla Chiesa della Gran Madre per affrontare l’unica breve salita della tappa, che porta alla Villa della Regina. Dopo di ciò, una discesa conduce fino al Corso Moncalieri che porta poi dall’altro lato del Po. Qui la corsa passa sotto Ponte Balbis e entra nel parco del Valentino che attraversa fino all’ultimo km. Sul traguardo di Torino, al termine di quei 163 km potrà poi scoppiare la festa, un trionfo inatteso e sorprendente, figlio di un campione che sta scrivendo la storia del ciclismo italiano. Quel campione è Vincenzo Nibali, lo squalo dello Stretto che ha azzannato questo Giro d’Italia 2016 e lo ha fatto suo in un sol boccone.