Lunedi 5 Dicembre

Giacobbe, l’Isola e il maestro Ottavio Tazzi

Piero Cruciatti / LaPresse

Giacobbe vince l’Isola, e siamo sicuri che Ottavio Tazzi, il suo maestro, sarà felice di vederlo gioire, da lassù

Giacobbe vince l’Isola dei Famosi. Alessia Marcuzzi alza il pugno destro di Jack, quasi fosse un vero arbitro,
e lo studio televisivo si trasforma in un infuocato e festoso bordoring. Tutti amano Giacobbe, adesso. in Italia. Giacobbe vince. E alla mente ritornano nei nostri pensieri i ricordi di quando lo vedevamo allenarsi, correndo per ore, su di una pista di atletica, a Milano.

LaPresse/Marco Lussoso

LaPresse/Marco Lussoso

E di quando, saltando la corda, aveva sempre una barzelletta da raccontare o una storia più o meno improbabile da inventare per chi, come lui, stava facendo fatica i palestra. Oppure di quando sul ring, boxando, aiutava chiunque volesse fare i guanti con lui, insegnando trucchi e impartendo lezioni, senza mai nessuna ombra di inutile spocchia. Giacobbe, “il Gabibbo”, come viene soprannominato dai suoi amici e dai pugili che lo conoscono, ha vinto un’altra delle sue incredibili battaglie.

Piero Cruciatti / LaPresse

Piero Cruciatti / LaPresse

Chi se l’aspettava? Un volto sconosciuto ai più che, digiuno del mezzo televisivo, arriva su Canale 5, in prima serata, e batte “animali” del set; lui, animale da ring. In questa vittoria di Giacobbe Fragomeni, vogliamo ricordare il suo maestro, il suo papà “scelto”, il “nonno” Ottavio Tazzi, maestro di pugilato e figura fondamentale nella rinascita dell’uomo Fragomeni. Ottavio Tazzi e Giacobbe erano legati da un legame che andava al di là dei guantoni, del ring, dello sport, dell’amicizia, del rapporto allievo-maestro. Adesso che Ottavio Tazzi non c’è più, starà sicuramente guardando dal cielo quel suo ragazzone dal cuore d’oro che un giorno, per dimagrire, entrò in palestra. E sarà immensamente felice per lui, il suo Giacobbe, che ha vinto ancora.