Domenica 4 Dicembre

Furti d’auto, ladri sempre più telematici e connessi

Le auto diventano sempre più sofisticate e nello stesso tempo i ladri per i furti d’auto utilizzano tecniche a dir poco fantascentifiche

Se le automobili diventano sempre più tecnologiche e sofisticate, anche i ladri effettuano furti d’auto utilizzando tecniche decisamente all’avanguardia. Tra i novi sistemi per rubare le auto o gli oggetti di valore che si trovano  al loro interno troviamo ad esempio il disturbatore di frequenza che viene utilizzato quando si chiude la vettura con il telecomando per evitarne il blocco e di conseguenza lasciare l’auto aperta.polizia-535x300

Con il sistema keyless servono invece due complici: il primo con un ricevitore si avvicina alla persona che è stata puntata e che ha con se le chiavi del veicolo, magari anche conservate tranquillamente in tasca. La seconda persona con un trasmettitore  si posiziona nei pressi della portiera con lo scopo di prolungare il  il segnale radio che serve ad aprire la portiera.

Per bypassare invece la chiave elettronica (immobilizer) di cui ormai sono datate tutte le auto, basta invece introdursi nella vettura scelta scassinando la portiera o aprendola con una chiave universale che si trova facilmente  su internet ad una cifra di circa 100 euro. Una volta che ci si è introdotti nell’auto, si forza il blocca sterzo e si sostituisce la centralina con un’altra già decodificata.