Domenica 4 Dicembre

F1, Webber mette in guardia Verstappen: “per guidare una Red Bull, devi nascere pronto”

LaPresse/Photo4

L’ex pilota australiano interviene sull’avvicendamento tra Verstappen e Kvyat, esprimendo le proprie considerazioni sulla vicenda

Inizia oggi la settimana che conduce al Gp di Barcellona, quinto appuntamento del Mondiale di Formula 1 che regalerà come novità principale la presenza di Max Verstappen sulla Red Bull e quella di Daniil Kvyat sulla Toro Rosso. Avvicendamento che ha molto fatto discutere negli ultimi giorni, sollevando un mare di voci e consultazioni a cui si è aggiunto, proprio ieri, anche Mark Webber, ex pilota della scuderia anglo-austriaca.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

“E’ stata una mossa brusca, ma in questo settore le cose si muovono in fretta. La Red Bull si è mossa in anticipo rispetto al 2017 per farsi trovare pronta” ha sottolineato Webber al Telegraph. “Da qui a tre mesi l’argomento non sarà più in discussione, come succede sempre in Formula Uno. In questo sport non c’è niente da nascondere: sta a te farti trovare pronto in ogni sessione ed essere sotto esame per ogni perfomance”. Questo avvicendamento tra Verstappen e Kvyat non sorprende Webber: “probabilmente era già in programma anche prima della Russia, Daniil sentiva che c’era qualcosa nell’aria, dopo un anno in cui non ha ottenuto quello che ci si aspettava. Di solito si valuta a fine stagione, ma a volte non succede, in particolare con la Red Bull. Verstappen potrebbe ottenere nuovi record per la scuderia – conclude Webber se sia pronto non è in discussione: non ha scelta, deve esserlo.