Venerdi 9 Dicembre

F1, Verstappen e la sbornia post Barcellona: “ricordo poco di quella sera”

LaPresse/Photo4

Dopo i test sul circuito di Barcellona, Verstappen è tornato sulla vittoria di domenica, svelando le modalità dei festeggiamenti

La sbornia per la prima vittoria in carriera ottenuta a Barcellona non è ancora passata, Max Verstappen continua a non credere all’impresa compiuta sul Circuit de Catalunya solo pochi giorni fa.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Dopo i test svolti sullo stesso tracciato, il pilota olandese è tornato sul successo di domenica, svelando ai microfoni di Motorsport.com le sue sensazioni. “come ho festeggiato la vittoria? A giudicare dalle cose che ricordo… direi molto bene. Sto realizzando adesso di aver vinto, soprattutto vedendo i video“. Il prossimo appuntamento sarà a Monte Carlo, Verstappen mostra già di avere sensazioni positive: “penso che abbiamo la possibilità di far bene, ma bisogna iniziare al meglio il weekend e andare avanti passo dopo passo. Poi vedremo a cosa si può puntare. Non ho preferenze tra circuiti cittadini e tracciati veloci, tutto dipende dalle caratteristiche della monoposto che si ha a disposizione. Se la macchina è ottima per i cittadini, allora preferisco quelli, altrimenti il contrario. Ma al di là di questo aspetto, Monaco è sempre qualcosa di speciale.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

L’atmosfera è unica, e poi soprattutto in qualifica, quando spingi al limite quella pista ti dà una sensazione incredibile”. La convivenza con Ricciardo è iniziata nel miglior modo possibile: “è un ragazzo molto rilassato, così come lo sono io. Penso che possiamo adattarci perfettamente insieme”. Infine una battuta su papà Jos: “non l’ho visto piangere sotto il podio, cercavo di vederlo, ma non l’ho localizzato! C’erano troppe persone, ma poi ho visto i video, ed è stato molto bello. Non riusciva a crederci. Mi ha detto che ho fatto un lavoro incredibile, e si stava mettendo a piangere di nuovo. Sono momenti emotivi, belli da vedere e da vivere”.